PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Vraaaaaaaaooooooommmmmmhhhhh

Il volo d`una piccola astronave,
che percorre metallici spazi siderali.
Naviga tra stelle, ch'eran occhi brillanti,
intravede il tuo volto pallido di luna...
Il tuo corpo amato: Il mio pianeta terra!
Entro in orbita ellittica, giro, giro, giro...
vado giù, ma è impossibile l`atterraggio.
Vento, meteoriti, incolmabili distanze.
Vorrei, vorrei, la gravità respinge... Mai, maiiii.
Vraaaaaaaaooooooommmmmmhhhh...
Il risucchio nel buio della notte, senza tempo
I buchi neri... Lontano... Sempre più lontano da te..!!!

 

4
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 26/07/2013 13:55
    CHE ROMBARE DI MOTORI AURO... FANTASTCA SEQUELA...
  • Anonimo il 26/07/2013 10:44
    Il buco può dare gioia, ma può dare anche apprensione, specie se incontri gli Extraterrestri incazzati!

1 commenti:

  • Alessandro il 29/07/2013 14:48
    Una fuga precipitosa verso l'ignoto, dove il rumore è tutto interiore (dato che nello spazio il suono non esiste).

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0