username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Onnipotente

Ovunque Tu,
Architetto de sto Universo
Sei;
ovunque la Tua mano
mena;
senza lo Tuo
divin soffio,
io, misero mortal
respirar
mai potrei;
e a li peccatori
niente
regalar dovremo.

 

1
2 commenti     6 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

6 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 30/07/2013 10:30
    come credente mi compllimento con te don...
  • Raffaele Arena il 28/07/2013 23:08
    Non credo in Dio ma in delle forze sovrannaturali che hanno anche la capacità di guidarci. Nel rispetto che devo ai cristiani, in quanto battezzato, e a te, ti faccio i complimenti per la splendida lirica, dove trasuda un senso di rabbia nei confronti delle ingiustizie, dove esiste comunque un dare e un avere e purtroppo troppe volte la sofferenza prevale sui rari momenti di felicità. Ottima lirica.
  • Anonimo il 28/07/2013 16:21
    Sai che io sono agnostico, caro amico Don, ma trovo questa lirica davvero bella, non solo per i versi sempre scritti magistralmente, ma anche perché è una preghiera che fa riflettere molto. Complimenti.
  • Centrone Stefano il 28/07/2013 16:14
    Noi siamo presenti su questa terra per volontà di Dio; la nostra vita la dobbiamo a Lui. E credo che un minimo di ringraziamento è doveroso darglielo.
    Il non peccare e cercare di comportarci come egli ci ha insegnato è già, a mio avviso, un grande ringraziamento nei suoi confronti.
    Purtroppo parecchi di noi non accettano il suo o i suoi insegnamenti; e allora credo che, chi pecca in questo mondo, non è all'altezza d'esser considerato umano e simile a Dio.
    Concordo con i versi di questa poesia e non voglio sembrare crudele nei confronti di chi pecca.
    Anche perché chi lo fa sicuramente vuole essere diverso da colui che cerca d'essere umile.
    E l'umiltà, sappiamo tutti, è uno dei tanti insegnamenti che Dio ci ha voluto insegnare.
    L'umiltà è una grande nostra ricchezza.
  • Rocco Michele LETTINI il 28/07/2013 16:05
    ECCELSO LO DIVIN VERSEGGIO... SEI GRANDE DON...
  • cristiano comelli il 28/07/2013 14:26
    Concordo su tutto meno che sull'ultimo verso: ai peccatori Dio insegna che dobbiamo regalare, credo, l'aiuto per non peccare più, si sa che sono i malati ad avere bisogno del medico. Stare sempre e solo con gli amici è, anche se non sempre, semplice. Starsene con chi ci disprezza è più arduo ma ci mette alla prova come uomini e come figli di Dio. È un esame che dobbiamo sostenere se vogliamo dirci davvero credenti. Ciao, un abbraccio.

2 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 28/07/2013 21:39
    come Eli... l'ama.. sabactani..-
  • Vincenzo Capitanucci il 28/07/2013 21:35
    è desolatante leggere questo nel 2013..,.

    è come darsi un remo... in testa... concordo con Cristiano.. forse l'unico vero Cristiano... che gli abbia.. illuminato la fronte..., nella cometa di una come-El...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0