PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

A don Andrea Gallo

Non gemere, Genova adorata,
ch'or la mia anima t'avvolge più compiuta,
che la festa del Signore
per nulla è finita
con la mia semplice dipartita.
Al rumor di vita vera
che sovrano sale da vicoli odoranti
sorda non ti far sorprendere,
chè angeli di Dio sono con possenti ali,
anche clochard,
prostitute e transessuali.
Un solo modo hai,
fratello in me fratello,
se davvero cesellar mi vuoi ricordo;
ama senza sosta quella Chiesa
che davvero di rischiar non teme,
che germoglio mai calpestato è
dell'autentica speme,
di ritrovare in ogni uomo un uomo.
Ragazzi cari,
alfiere è veramente dell'amore,
chi del Vangelo sempre si nutre,
per disegnare un mondo migliore;
sordi siate ai rilucenti conformismi,
ai dogmi facili
e agli ipocriti equilibrismi
frutto sarà, e il più prelibato,
della vostra umile preghiera,
il sorriso timido d'un povero,
che ricamare avrete saputo
sulla pelle lieve della sera.
Amico mio, che forse mai conobbi
brilla la gioia sincera del dare,
come la carezza d'una fiera lanterna,
che amoreggia e celia con il mare,
amare il prossimo
ha l'aroma puro e profumato,
come ogni sigaro
che nella vita mia ebbi fumato.
Se tu schiavo diverrai del male,
allora, allora soltanto,
mi avrai fatto davvero il funerale,
ma dentro te vorrei dimorasse,
l'impronta indelebile della Chiesa
che senza paura s'impegna e osa,
incontaminata e vergine,
come un fresco bocciolo di rosa.

 

3
7 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 30/07/2013 23:21
    La chiesa ha pure le sue contraddizioni, ma la testimonianza vera, non si può negare e diventa luce per tutti, anche per la coscienza di chi pensa che siano tutti uguali.
    Bellissima e doverosa dedica ad un uomo che ha creduto, fino in fondo, nella propria missione.
    Ciao Cristiano.
  • Anna G. Mormina il 28/07/2013 16:05
    ... "frutto sarà, e il più prelibato, della vostra umile preghiera,
    il sorriso timido d'un povero, che ricamare avrete saputo sulla pelle lieve della sera."
    ... splendida dedica ad un vero e grande uomo, che ha saputo Amare il prossimo, seguendo la parola di Gesù!---
    Cristiano, è bellissima, complimenti!!

7 commenti:

  • cristiano comelli il 23/10/2013 17:26
    Perdonatemi l'autocommento, il Gallo mi è tornato in mente in questi giorni in cui sto leggendo il suo libro. Sia il suo ricordo un monito a essere seme umile di vero bene per tutti coloro che amano il mondo. A partire da me. Cordialità.
  • cristiano comelli il 30/07/2013 23:29
    Grazie mille, Salvatore, anche per le cattiverie che ha dovuto subire da certa chiesa ufficiale che non ne ha compreso (se non qualcuno post mortem, come sempre) la bellezza e la genuinità del suo vivere il messaggio pastorale, il "Gallo" come lo chiamava la sua aiutante, meriterebbe di essere fatto santo subito. Ora come ieri lo prego perchè mi insegni a vivere il Vangelo nella giusta dimensione di anticonformismo e coraggio, perchè questo, oggi, significa testimoniare il Vangelo nel mondo. Don Gallo lo ha capito e soprattutto lo ha fatto. Un abbraccione a lui dovunque ora sia.
  • Alessandro il 29/07/2013 14:18
    Tributo a una persona umile, prete e uomo coerente.
  • cristiano comelli il 28/07/2013 20:11
    Grazie delle attestazioni di stima che giro a un uomo la cui schiettezza e semplicità nel vivere il messaggio evangelico dovrebbe caratterizzare tutti coloro che si professano cattolici. Ciao
  • ciro giordano il 28/07/2013 16:37
    ha accenti e momenti belli davvero... complimenti
  • Anna G. Mormina il 28/07/2013 16:04
    ... correggo: ... "frutto sarà, e il più prelibato, della vostra umile preghiera,
    il sorriso timido d'un povero, che ricamare avrete saputo sulla pelle lieve della sera."
  • Anna G. Mormina il 28/07/2013 16:02
    ... "rutto sarà, e il più prelibato, della vostra umile preghiera,
    il sorriso timido d'un povero, che ricamare avrete saputo sulla pelle lieve della sera."
    ... splendida dedica ad un vero e grande uomo, che ha saputo Amare il prossimo, seguendo la parola di Gesù!---
    Cristiano, è bellissima, complimenti!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0