PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Eremo

Nel silenzio
punteggiato dai grilli
lentamente respiro
nudo mi muovo
al ritmo cadenzato della terra
aspetto chi forse mai verrà
il profumo delle cose
non me lo faccio mai mancare
ah, quanto può esser bella la vita!

E son soli, con me
gli uccelli
ogni fiato
ogni cuore che pulsa
che nuota
in questo mare di cielo

 

3
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • LIAN99 il 28/07/2013 19:47
    Che bella, questa lirica! Fissa nei versi un attimo ed uno scenario di assoluta quiete ed immersione totale nella Natura. È un palpitante affresco fatto di parole. Le espressioni poetiche ed il ritmo ben scandiscono la lentezza del pacato scorrere del tempo quando ci si astrae dal caos della vita moderna per isolarsi a respirare all'unisono col Creato e con le sue voci. Anche le speranze e le attese vengono vissute con trepida serenità. Accurata la scelta delle parole, musicali ed incisive.
  • Anonimo il 28/07/2013 19:37
    Una lirica delicata ma profonda e che dà un grande senso di libertà e serenità. Complimenti.

2 commenti:

  • ciro giordano il 29/07/2013 21:28
    sono lusingato dalle tue parole Lian, sei veramente gentile... grazie nico, e grazie alessandro, grazie per la vostra attenzione
  • Alessandro il 29/07/2013 14:26
    Atmosfera meditativa, dove in un attimo di meritata solitudine, avendo occasione di lasciar raffreddare il "motore", ritroviamo la pace.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0