PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Con la sapienza di un mago di montagna

Non ti ho mai lesinato
la dolcezza del loto,
che di anno in anno
ho imparato a cucinare meglio.

Ne mangiamo a scorpacciate
per non farlo avariare dietro
quelle tende grigie,
che strane streghe
dipinsero per noi.

Non ti ho mai lesinato
la dolcezza del loto,
perché mai te ne cibasti da solo.

Con la sapienza
di un vecchio mago di montagna
scardinasti lucchetti e chiavistelli,
devastati da ruggine di dolore,
facendo entrare sole e ardore.

 

2
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 30/07/2013 17:18
    Esistono le maghe di montagna? A parte la battuta, questa tua è davvero una poesia molto originale, con un significato recondito che "infiamma" la passione, e fa onore a te che l'hai scritta.
  • Anonimo il 30/07/2013 09:26
    raffinata... soprattutto per e nella ricerca dei termini!
  • Antonio Garganese il 30/07/2013 05:21
    Originale metafora per rappresentare un amore solido, fatto di una passionalità più forte delle seccature quotidiane. Anzi proprio da quelle trae nuovo vigore.

3 commenti:

  • Anonimo il 31/07/2013 21:25
    Una lirica suggestiva nella sua originalità e nella scelta delle immagini. Complimenti.
  • silvia leuzzi il 31/07/2013 18:35
    Grazie ragazzi che avete apprezzato e compreso metafore e significati. Un salutone a tutti voi con affetto silvia
  • Fabio Magris il 30/07/2013 08:30
    Sai sempre abbinare immagini e paragoni a tuoi sentimenti e fatti di vita vissuta il tutto condito con la tua usuale genialità nella scelta delle parole.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0