PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La giovinezza

La giovinezza
Tengo stretto i ricordi
che furono il percorrere dei sentieri
della mia giovinezza.
Mi rivedo...
in fotografie ormai sbiadite, mentre le accarezzo
delicatamente e le faccio scivolare fra le dita.
Ritorna.. la nostalgia nel percorrere tempi cosi lontani,
mentre i miei pensieri si radunano ad uno ad uno, la mia mente si fa
nitida nella memoria della mia vita passata, si avvicina a me accorata e sincera.
Chiudo gli occhi..
e rivivo luoghi, volti, emozioni di gioia e di tristezze.

Ricordo i miei sentieri di primavera di giovinezza, l'incedere insicuro.

Sogni... infranti al primo risveglio del mattino al albeggiare del sole..

quando le finestre venivano spalancate e l'aria fresca ti accarezzava il viso.

Si... anche la giovinezza seppur bella e fresca viene colpita da tormenti, inquietudini, dolori.

La giovinezza è vulnerabile, delicata come i primi fiori sbocciati di campo a primavera

La giovinezza s'inebria d'amore si riempie di luce e si adombra al primo screzio...

alla prima delusione d'amore.

La giovinezza cammina senza esperienza di vita, si apre a lei un mondo sconosciuto..

La giovinezza è sensibilità, è piangere e sorridere.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 01/08/2013 20:21
    Descrizione romantica e fortemente introspettiva sul significato personale della giovinezza, considerata dall'autrice come un periodo di "sensibilità, pianto e sorrisi". Lirica gradevole!
  • Anonimo il 31/07/2013 16:22
    un ritornare indietro nel tempo della giovinezza... nostalgica e bella lirica in versi eleganti e delicati... molto apprezzata applaudo