username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Le mie parole

Ammiro all'alba
brutte buche
con caffè caldo codesta città che canta
dolente
ed estasiata.
Fugge fuorilegge,
guaglioni gridano gioiosamente,
ha humour.
In immagini inverosimilii, ispira
liriche lodevoli
mostrando meraviglie
nella natura nefanda.
Operai oziosi
pazzeano per parià
quotidianamente
ridono.
Stando sulla sua soglia
tralasci timori.
Utero universale
vive vita
zodiacale.

 

l'autore SalvatoreCierro ha riportato queste note sull'opera

"pazzeano per parià" dal napoletano in italiano si traduce "giocano per scherzare".
Considero questo anche un acrostico con versi con caratteristi di un tautogramma.


2
6 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • stella luce il 31/07/2013 11:48
    di certo di non facile stesura, ma devo ammettere che pur non conoscendo Napoli credo che tu l'abbia ben descritta... ottimi versi dedicati alla tua città con tutto ciò che essa contiene... bravissimo
  • Rocco Michele LETTINI il 31/07/2013 07:56
    UNA FRECCIATA AL "PROPRIO NON VA" ITALIANO METAFORICAMNETE DECANTATO... IL MIO PLAUSO

6 commenti:

  • AlfaCentauri il 25/04/2014 15:28
    maccertooo... si capisce che conosci l'alfabeto!
    (scherzo! poi ripasso con calma)
  • Nico Posillipo il 31/07/2013 19:21
    ho letto la poesia ed si sente Napoli in questi tuoi versi, hai usato anche un linguaggio forbito ma allo stesso tempo molto comprensibile ed espressivo bella salvatò
  • Eugenia Toschi il 31/07/2013 10:19
    Il bello e il brutto del luogo dove il nostro cuore, comunque, altrove non andrebbe mai...
  • Anonimo il 31/07/2013 09:53
    Napoli tu l'hai proprio nel sangue, come del resto ogni napoletano verace... Mai riesci a non averla presente, almeno in qualche tua parola, Quelle scelte sono significative come sempre, profondamente, lo è questo dialetto: non tutti, infatti, giocano per... scherzare! C'è chi fa della passione per il gioco una tragedia...
  • SalvatoreCierro il 31/07/2013 08:45
    esatto, si intravede Napoli nella mia poesia, è stata un po' difficile scriverla per i canoni che mi sono imposto, spero di aver dato il meglio che posso fare fino ad ora. Comunque penso che qualche cosa di positivo si possa intravedere nelle mie parole, grazie per essere passato
  • alberto accorsi il 31/07/2013 08:16
    Eppure si intravede Napoli? un delicato e triste tranche de vie.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0