PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Fra duri

Fra lo incudine
e lo martello
c'è lo bello,
e ne lo forgiar
na cosa bella,
resta come
no zimbello,
schiacciato
a lo osso
e senza ombrello.

 

2
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • loretta margherita citarei il 31/07/2013 19:59
    ben detto don, simpatica, musicale, bravo
  • Rocco Michele LETTINI il 31/07/2013 16:02
    DECANTATO DAL DON NON PUO' CHE ESSERE RIFLESSIVO VERSICOLATO...
  • Anonimo il 31/07/2013 15:57
    Lirica in rima divertente e metafora di una realtà umana. Complimenti.

3 commenti:

  • salvo ragonesi il 03/08/2013 19:14
    e si tra i due duri chi la vince?, una vita nuova che nasce. ciao salvo
  • Alessandro il 02/08/2013 00:31
    Il braccio di ferro fra i due "duri" che dà vita a una cosa bella, ma con i suoi avanzi.
  • laura il 31/07/2013 21:25
    hai detto bene Don! bella da leggere. un salutone

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0