accedi   |   crea nuovo account

L'uguaglianza

Nè caldo nè freddo
un posto vale un altro
le facce più o meno le stesse
nessuna differenza
il dolore è dipinto ovunque ormai
così come la noia

Finalmente gli uomini son tutti uguali

 

2
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 03/08/2013 09:45
    nell'uguaglianza delle ghigliottine...

5 commenti:

  • ciro giordano il 02/08/2013 20:29
    ci fu un tempo in cui anch'io credetti al mito dell'uguaglianza, lo ammetto con molta ingenuità.. Poi ho cominciato a credere al valore delle differenze, mentre tutt'intorno cambiava, e quei valori della mia gioventù venivano svuotati... In verità oggi è tutto livellato, si è comiciato dalle teste, per finire ai cuori... Si creano falsi bisogni, funzionali ai soliti noti, ed i bisogni più profondi evaporano, dimenticati... Questo scritto nasce da queste considerazioni, ma forse sto solo invecchiando, e pure male... Ringrazio tutti, ma in particolare Silvia, il suo intervento mi ha quasi commosso..
  • Alessandro il 02/08/2013 00:29
    Un fatto amaro che il dolore sia l'unica cosa capace di renderci uguali. Ottima davvero.
  • stella luce il 31/07/2013 23:26
    il dolore ci rende tutti uguali... versi condivisi
  • silvia leuzzi il 31/07/2013 22:35
    Piattume, sfasciume, lerciume di pensieri omologati. Scatole, scatolette di obblighi che sbiadiscono il cielo. Importante in questo gioco è non essere quello nero... la distinzione è ciò che l'uguaglianza pone in discussione.
    che t'ho scritto amico? elucubrazioni di una pazza testa fusa.. spero non reputi questo mio commento poco consono alla bellezza dei tuoi asciutti versi. Un amica Silvia
  • Anonimo il 31/07/2013 22:01
    È una triste realtà che accomuna l'umanità, sì. Complimenti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0