PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Della primavera è rimasta la brezza

Brezze di primavera
mi scompigliano i capelli
e rinovellano delle emozioni,
perdute tra fumi di tempo.
Carezze di fremiti tremanti
d'infantili momenti...
mentre il dentista mi parla,
mi ricorda i miei denti
quel che masticarono
e come marcirono.

Della primavera è rimasta la brezza
fugace e dolorosa carezza.

 

2
5 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 02/08/2013 22:25
    Anche questa, come tutte le altre, è indubbiamente originale e composta da versi molto ricercati. COmplimenti.
  • Alessandro il 02/08/2013 00:11
    Dolcezza intrecciata con il rimpianto, in una perfetta elica che forma il tuo DNA creativo.

5 commenti:

  • Fabio Magris il 10/08/2013 14:19
    Si, originale, geniale, Silvia... sei una sorpresa che mai finisce. Sai a volte mi vengono i brividi a leggerti...
  • silvia leuzzi il 03/08/2013 16:05
    Grazie Nico e grazie Stella sono contenta vi sia piaciuta
  • stella luce il 03/08/2013 14:41
    della primavera del tempo forse lontano resta la brezza nella vita... e certo adoro il dentista che ti dice che il tempo è passato... bellissima
  • stella luce il 03/08/2013 14:41
    della primavera del tempo forse lontano resta la brezza nella vita... e certo adoro il detista che ti dice che il tempo è passato... bellissima
  • silvia leuzzi il 02/08/2013 08:02
    Grazie Alessandro mi gratifica il tuo commento

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0