PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tollino

Capita che mi voglia bene
quando ti guardo
come se di me stesso fossi figlio
Tappo a corona
pieno di stucco arso dal tempo
ancora conservi le impronte
della mia fanciullezza.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • marco moresco il 22/10/2007 17:57
    a volte basta una piccola cosa ricca di ricordi per farci volare indietro nel tempo, e allora possiamo riviverci teneramente come padri di noi stessi, molto bella, descrive bene uno stato d'animo che comprendo, ciao Marco
  • marco moresco il 22/10/2007 17:56
    a volte basta una piccola cosa ricca di ricordi per farci volare indietro nel tempo, e allora possiamo riviverci teneramente come padri di noi stessi, molto bella, descrive bene uno stato d'animo che comprendo, ciao Marco
  • sara rota il 03/10/2007 09:14
    Parli di un cagnolino? Molto tenera... soprattutto i versi finali.
  • Antonio Pani il 27/09/2007 09:17
    L'ho riletta oggi, devo dirlo ancora: bellissima. Bravo Augusto, a rileggersi, ciao.
  • augusto villa il 26/09/2007 16:53
    Il tollino è un tappo a corona, pieno di stucco per appesantirlo e renderlo stabile... Da piccolo tracciavo una pista col gesso e giocavo con i miei coetanei al Giro d'Italia... Sullo stucco sono rimaste impresse le mie impronte digitali risalenti a quel meraviglioso periodo... peccato che i bimbi di oggi non facciano più giochi del genere e veramente peccato il non tramandarli...
  • augusto villa il 26/09/2007 16:52
    Il tollino è un tappo a corona, pieno di stucco per appesantirlo e renderlo stabile... Da piccolo tracciavo una pista col gesso e giocavo con i miei coetanei al Giro d'Italia... Sullo stucco sono rimaste impresse le mie impronte digitali risalenti a quel meraviglioso periodo... peccato che i bimbi di oggi non facciano più giochi del genere e veramente peccato il non tramandarli...
  • Massimo Silvano Galli il 26/09/2007 13:57
    Concordo, decisamente sì: "come se di me stesso fossi figlio" forse però bastava
  • Riccardo Brumana il 02/09/2007 04:11
    impenetrabile per i miei occhi.
  • Antonio Pani il 30/08/2007 15:58
    Mi sa di pensiero profondamente introspettivo, malinconicamente compiaciuto. Uno scritto ermetico che invita a riflettere. Io l'ho sentita così. Bravo, mi è piaciuta. Grazie per la tua attenzione e i tuoi commenti. A rileggersi, ciao.
  • Angela Maria Tiberi il 28/08/2007 17:38
    Bella questa frase "come se di me stesso fossi figlio".
  • Angela Maria Tiberi il 28/08/2007 17:38
    Bella questa frase "come se di me stesso fossi figlio".

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0