accedi   |   crea nuovo account

Hsi Wang Mu

Conobbi un uomo che si chiamava Mù
non veniva da un altro continente

giungeva
da un sacro bosco

era un uomo-albero
o
forse una dea

molti giuravano di averla vista ed era una druidica quercia

per altri
un frassino

in Siberia era una betulla in Giappone un ciliegio in Cina un pesco

il suo legno sfuggiva ad ogni scure
e
non aveva in sé gemme di pianto

con le sue radici perforava le nubi del cielo

era
un albero rovesciato

capovolto
forse da un ciclone o da un riflesso di luce nello stagno

portava nel suo tronco un capo un volto ed un destino involto

dalle sue chiome pendenti

fluivano

estasi

corone di vita
in discese di celeste linfa

sfiora
ancor oggi
accarezzando
con i suoi frutti
le labbra della terra

dissetandola con essenza di soli

 

l'autore Vincenzo Capitanucci ha riportato queste note sull'opera

Mù... le sue radici ... come le nostre... sono in cielo... ed i suoi rami abbracciano la terra fin nel profondo... è l'albero di vita... tutte le tradizioni ne parlano... ed è in noi...


2
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 04/08/2013 13:02
    Rischio, con questa mia recensione, di banalizzare una lirica così raffinata e così immensa da non potersi ridurre in pochi concetti: sarebbe come tagliarne delle parti. Complimenti.

3 commenti:

  • Nicola Lo Conte il 04/08/2013 12:59
    Che bella... piena di magia e di sogno...
  • Anna G. Mormina il 04/08/2013 11:16
    ... mi piace pensare a Mù... quanto Amore ci offre...
    "... albero di cui nessuno potrà mai sapere quali siano le radici sotterranee..."
    ... splendida opera questa tua, Vincenzo, grazie per averla scritta... quanto mi fai pensare e riflettere!!!!
  • denny red. il 04/08/2013 03:17
    Hsi Wang Mu, un giorno.. Vince perdona il mio non saper ma.. come ci troviamo a ber un caffè, poi mi dici tutto.. su Hsi Wang Mu, poi per il resto che dire.. a parte il mio voler saper su Hsi wang mu, come sempre.. regali pure perle. SPLENDIDA!!! Vince!


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0