PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Io... leggenda

Mi sento così ora come una persona lasciata nel dimenticatoio
ma si sa non puoi rimanere nominato per sempre,
ma io così m'annoio
voglio staccare e vedere la mia gente.
Ormai ne sono sicuro
non sarò più utile a nessuno,
e me ne farò una ragione
sarò come Mattia Pascal mi farò un altro nome.
Io non voglio una nuova identità
io voglio lasciare il segno,
entrerò nelle loro vite e farne una vicenda
voglio che loro poi mi racconteranno come leggenda.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • LIAN99 il 04/08/2013 11:23
    Assertiva composizione che, con incisivitá, ribadisce il proprio desiderio di "esserci" e di lasciare il segno in una realtá che tende a marginalizzarci. È il grido di un'anima che non vuol soccombere all'anonimato. Aspirare alla "leggenda" è lecito... ma forse un po' troppo! Piaciuta.

2 commenti:

  • iris diblasi il 25/10/2013 18:53
    Riuscire a comunicare è già un "lasciare il segno" per farsi ricordare. Il resto è vita!
  • karen tognini il 01/09/2013 11:24
    Bellissima... in noi c'è un forte senso di appartenenza... il non voler esser dimenticati!
    Bravo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0