PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Che ne sai

Canone verso, pè n'occhio lontano,
Handicap ateo... l'altrui stramba fede.
E tasche svuoto, senz'anche riscontro...

Nulla me trovo e nonnulla or io scorgo,
Empio è lo scoro ne l'angusto sgorgo.

Sento silenzio. Nessun eco l'alma
A lo deserto, mio tetro, tramanna.
Ispida nota! Doloso contegno!

 

3
2 commenti     6 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

6 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • viola il 09/08/2013 10:49
    È difficile vivere quando la gente che ci circonda è priva d'amore, ci si sente ancor più soli, solo la fede può aiutarci a non lasciarci andare ma a tenere viva la speranza di un domani migliore.
  • Don Pompeo Mongiello il 09/08/2013 09:05
    Un sublim verseggio in un acrostico perfetto. Bravissimo!
  • stella luce il 08/08/2013 11:49
    bei versi... che ne sai come sto quando vivo e provo queste emozioni????... bravissimo un vuoto che lacera ma che trova alle volte le sue risposte
  • Anonimo il 08/08/2013 05:58
    Un acrostico che fa molto riflettere, soprattutto quando l'anima, nel silenzio che ci circonda, non lascia spazio ad eco alcuna. Un pensiero davvero condiviso.
  • loretta margherita citarei il 08/08/2013 05:08
    bell'acrostico, mi associo al commento di salvatore, complimenti rocco
  • Anonimo il 07/08/2013 23:32
    Bell'acrostico domanda su cui dovrebbero riflettere in molti. Bravisdo Rocco!

2 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 08/08/2013 07:48
    la mancanza di fede... o di Amore... non permette all'anima di esprimersi...

    Bellissimo Michele..
  • Nicola Lo Conte il 07/08/2013 21:54
    Grazie, Rocco... mi sono mancate le tue recensioni, in questi giorni!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0