PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Coraggio!

Lontani echi
sfiorano
foglie
invisibili dell'anima

Un senso
di atavico terrore
cresce

Lontano
la natura si avvicina
maestosa
S'alza un vento
di tempesta e
immobile
La guardo
avventarsi
sulle mie membra

A lei
m'abbandono
per un istante
Quel lampo
di tempo che marmorizza
i passi

E come colosso
avanzo rovinosamente

Lo scrosciare dei fiumi celesti
avvinghia
In fangose braccia
le motrici
del mio andare

Ma non s'arrestano
ne piegandosi
desistono

C'è
un orizzonte luminoso
che attende
Di spiegare
il suo
sereno
sorriso
per me...

 

2
1 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Sergio Basciu il 23/11/2014 04:07
    Intense, belle, potenti immagini e parole per descrivere l'anima squassata dalle forze negative dell'esistenza, la quale tuttavia riesce a procedere verso la sua meta, l'orizzonte luminoso.
  • Anonimo il 22/09/2013 11:34
    Una scrittura emblematica che racchiude certezze e speranze.
    Letta con l'interesse che dimostro per ogni autore egregio che scopro nel sito.
    Saluti.
  • Don Pompeo Mongiello il 21/09/2013 17:34
    Un plauso per questa tua veramente tanto bella!

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0