PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il vento del silenzio

Sibilava nella notte,
io lo udivo,
ne sentivo il rumore,
passava tra i miei capelli,
rimbombava sulla mia pelle.
Io lo sentivo il vento
e brividi di freddo
squarciavano le tenebre,
mi sentivo impazzire,
era il vento del silenzio
che io volevo far parlare,
volevo che urlasse
che si facesse sentire da tutti,
era il vento che fa star male,
del mio amore sofferto
delle mie lacrime,
il vento che non può farmi volare
ma che può farmi dannare.

 

2
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessandro il 10/08/2013 01:54
    Un vento dannato che alterna un silenzio tombale a urla disperate. Versi molto forti e di classe, chiusa incisiva come doveva essere.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0