accedi   |   crea nuovo account

Figlio abbandonato e ritrovato

Figlio abbandonato
un giorno ti ho imbacuccato
in un cesto ben coperto
ti ho posato,
ai gradini di una chiesa
ti ho lasciato
e con un bacio sulla fronte
ti ho salutato.
Mentre attraversavo
il ponte,
in un pianto son scoppiata
e svenuta in terra
son restata.
In ospedale
mi son ritrovata
ma poiché il dottor
non era preoccupato,
andar via mi ha lasciato.
Io piangevo
e il cuore a pezzi tenevo,
non è successo nulla
mi dicevo.
Ti ho dovuto abbandonare
perché né per me ne per te
avevo da mangiare
e tu così non potevi campare.
Figlio abbandonato
finalmente ti ho ritrovato,
or noi due insieme
possiamo restare,
tutti e due
abbracciati cuore a cuore
e la mamma finalmente
ti può dare, quell'amore
che tu hai tanto desiderato,
figlio abbandonato
ma sempre amato.
Figlio perduto e ritrovato.

 

3
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • LIAN99 il 11/08/2013 17:37
    Composizione davvero interessante per l'abilità nella scrittura e per la sensibilitá dimostrata nell'indagare le più intime sfumature degli stati d'animo di chi vive un dramma cosí lacerante, come può essere l'abbandono d'un figlio. Ad maiora! Bravissima.
  • Anonimo il 11/08/2013 17:22
    Un abbraccio affettuoso per il coraggio dimostrato e le scelte di vita che hai dovuto fare. E un plauso per l'abilità della rima.
    Ciao.

4 commenti:

  • Alessandro il 11/08/2013 23:56
    Un lieto fine letto davvero con piacere.
  • Arianna il 11/08/2013 18:10
    non lo so... spero non mi cancellino allora!!
  • loretta margherita citarei il 11/08/2013 17:53
    se hai 14 anni come hai potuto iscriverti al sito visto che bisogna essere maggioremmi? comunque mi è piaciuta
  • Arianna il 11/08/2013 17:36
    grazie io ho appena compiuto 14 anni!! Mi sono ispirata al personaggio di un film sulla vita di Giuseppe Moscati.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0