accedi   |   crea nuovo account

Giostra nfame

Si na giostra malandata
è criature mettono na cose e spiccio
tanto e pate loro so ricchi;
quanta giri ca se so fatto
nun t vir, stai tutt sfatto?
e accussì sti muccusiell t'hanno lassato.

Triste e scuro
te vere nu criature che capille ricci:
<< Papà, comme è bella sta giostra, voglio fa nu giro>>
<< jammucenne, non é teng é spicci>>.

Si na giostra nfame
piens solo e solde
e a te fa trattà male.

 

l'autore SalvatoreCierro ha riportato queste note sull'opera

per leggere il napoletano bisogna non leggere le vocali finali


1
6 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 25/08/2013 13:13
    Bellissima metafora sulla vita e su come ci sia un divario sempre più forte tra i ricchi e i poveri. Complimenti per averla scritta in dialetto. Mio padre e mio nonno sono ed era di Napoli, e quando vedo questo linguaggio così musicale, altro che l'inglese, bhe' me se scioglie u' sangue diente vene sai... come diceva Dalla nella famosa Caruso.
  • Vito il 20/08/2013 17:41
    Complimenti questa giostra ricorda molto il nostro parlamento che gira e rigira sempre più scassato e che pensa solo a fare soldi, pur tratando male i cittadini
  • vincent corbo il 20/08/2013 07:25
    Ogni volta che ti leggo mi ricordi sempre la poesia di Pino Daniele, quella delle sue canzoni immortali... Annarè, je so pazzo, Napulè tanto per capirci.
  • Rocco Michele LETTINI il 13/08/2013 07:30
    UNA GIOSTRA CHE GIRA SENZA META, SENZA POSAR LO SGUARDO SU LE MESCHININITA' D'UN PRESENTE ASSENTE A L'ALLEGRO CHE PORTI IL SERENO... QUESTO ESTRAGGO DA LO TUO ACUTO PENSIERO...
    IL MIO ELOGIO

6 commenti:

  • francesco scolaro il 27/08/2013 11:21
    La giostra: metafora della vita: c'è chi sale e chi aspetta il suo turno che non arriva mai. In questa poesia l'Autore mette in mostra tutta la sua sensibilita e l'attenzione ai temi sociali. Complimenti
  • sılɐɹʇsnɐ snɐʞ il 24/08/2013 22:56
    BELLISSIMA METAFORA sulla vita... che se ci sali e sei ricco forse va tt meglio...
  • SalvatoreCierro il 24/08/2013 22:55
    Traduzione

    Sei una giostra malandata
    i bambini mettono una cosa di spiccioli
    tanto i loro padri sono ricchi;
    quanti giri che si sono fatti
    non vedi che stai tutto sfatto?
    e così questi mocciosi ti hanno lasciato.

    Triste e scuro
    ti vede un bambino con i capelli ricci.
    << Papà, come è bella questa giostra, voglio farci un giro>>
    << andiamocene, non ne ho di spiccioli>>

    Sei una giostra infame
    pensi solo ai soldi
    ed a farti trattare male.
  • Anonimo il 17/08/2013 17:24
    Bella questa poesia in vernacolo. La povertà vi risplende come uno specchio e la disperazione anche. Piaciuta, davvero molto piaciuta!
  • Anonimo il 13/08/2013 14:06
    Una metafora molto suggestiva, un pensiero che condivido. Complimenti.
  • loretta margherita citarei il 13/08/2013 05:56
    apprezzata complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0