PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Alla fine della strada

Cammina senza tregua
avanzando il male oscuro
senza rispetto ne pieta',
erodendo e consumando
la forza di un tempo
del creato l'umanita'.

Caverne e gallerie
s'insinuano nel corpo
ormai steso senza eta',
le mani giunte al cielo
barriera a difesa
al respiro della vita.

Scorrono impietose
le lacrime lungo il viso
senza meta ne confine,
disegnando il futuro
sulla tela ormai sgualcita
con toni solo grigi.

Cinica e inesorabile
la marcia senza tregua
scandisce lugubri passi,
aprendo la porta in faccia
la fine del cammino
alla dura realta'.

 

2
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • LIAN99 il 13/08/2013 20:19
    Disperata e tragica questa composizione che scandisce il tempo del dolore e della sofferenza, inflitte all'anima ed al corpo lungo il cammino che porta alla fine della strada.. La forma poetica utilizzata riesce a trasmettere al lettore tutta l'angoscia di questo difficile percorso. L'importante, però, è che il viaggio sia stato intenso ed interessante... Molto apprezzata.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0