accedi   |   crea nuovo account

Dopo la fiamma è abitudine e compassione

Tu mi hai tradito, io ti ho tradito, ma
anche se non rispondevo ai tuoi desideri,
pero' t'ho amata come mi amavi

al primo bacio. E già costruita la tua
indipendenza, senza di me...
donna scaltra e di esperienza...

ma non ti sei mai fidata di me.
E come ape che si è persa e ricerca
l'alveare per continuare a far miele

che il vento la trascina lontano
mi sono ritrovato con gran dolore
che l'alveare e il miele, son consumati.

Non ti ho capita, non mi hai capito
è stato il passaggio del sole e poi
di una bufera...

Come uno stupido, sempre in disparte
mi hai usato come sai fare, ad arte.
Ma orso solo senza tana, ora

ritrovo il ruggito per lanciarti
il segnale di un dolore
di cui tu non hai colpa.

E ti penso, con affetto, anche se
non mi consideri più...
e non mi telefoni più...

12

2
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 14/08/2013 07:39
    PERSONALE... CHE PERO' RITORNA A RIMEMBRARE IN UN VISSUTO D'AMORE... TANTI FIRMEREBBERO COTANTO REALE VERSEGGIO... È LA STORIA DI TANTI... UN PREGNO DI VERO E DI RIFLESSIONE...

5 commenti:

  • stella luce il 15/08/2013 15:58
    le strane e incomprese strade dell amore...
  • LUIGI CARLO ROCCO il 14/08/2013 16:31
    oltre la dimensione personale, vi è la ricerca di un nuovo rapporto e di una storia da scrivere ancora.
  • Caterina Russotti il 14/08/2013 06:23
    L'amore è bello finché dura... Questa frase mi ha fatto riflettere molto!
    E il finale mi ha fatto capire che non bisogna mai smettere di parlare e confrontarsi con chi ti sta accanto. Leggendo, può sembrare triste, invece, vi ho letto una consapevolezza carica di bei ricordi. Complimenti! Mi è piaciuta molto!!
  • loretta margherita citarei il 14/08/2013 04:01
    forse nn era destino per loro rimanere insieme, molto bella raf
  • Raffaele Arena il 14/08/2013 01:59
    Questa poesia tratta di un'esperienza vissuta tra due persone che si son volute bene, e hanno cercato di aiutarsi. Poi, caduto lui nell'aggravarsi della malattia, lei ha preso la sua strada, anche perchè dice non ricambiata. Me l'ha raccontata Lorenzo, uso naturalmente uno pseudonimo per la privacy, una decina di anni fa, e l'ho ritrovata scritta così in un cassetto come ora la ripropongo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0