username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Dio cipresso

Dio cipresso
che mi hai protetto
dai crudeli e dalla
pioggia

ora sento
che le ombre
si fanno minacciose

Miliardi di formiche
operose continuano
a scavare, le api
ronzano simpatiche

Sento la tua forza
avvolgermi ma io
esausto sogno un
tempo eterno che
non sa tradire.

 

5
7 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • marcello moiso il 14/08/2013 20:47
    Un naturalistico e malinconico senso d'eternitá.
  • Anonimo il 14/08/2013 16:11
    Perdersi nell'immensità o nell'eternità per sentirsi parte integrante di un tutto privo delle alterazioni di un vivere immutabile... Intensi i versi finali!
  • Vincenzo Capitanucci il 14/08/2013 14:20
    certo che un cipresso.. malgrado la sua verticalità che può essere un simbolo di ascesa... quando piove non copre molto... ed è anche la pianta che si associa ai cimiteri... e a queste ombre sentite che si fanno minacciose... mentre la vita si prodiga... in mille attività sia scavanti.. sia volanti... essendo miliardi mi fa pensare agli abitanti della terra.. sogno esausto... forse per la ua lentezza nel progredire... avvolto da una forza... di una eternità che non sappia tradire..

    questa è la mia lettura Vincent.. quasi assenza e lentezza... di Dio...

7 commenti:

  • stella luce il 15/08/2013 16:03
    Il cipresso che accoglie il lento cammino verso l eterno... ormai forse è tempo che quell ombra ci copra????
  • Anonimo il 14/08/2013 22:58
    il cipresso custode dell'eternità
  • Anonimo il 14/08/2013 22:10
    Molto suggestiva questa lirica che dipinge un cipresso in tutte le sue evocazioni. Complimenti.
  • Caterina Russotti il 14/08/2013 18:37
    Il Dio Cipresso colui che veglia l'eterno riposo.. piaciuta!
  • vincent corbo il 14/08/2013 17:01
    Grazie dei commenti e buon Ferragosto a tutti.
  • loretta margherita citarei il 14/08/2013 15:51
    bella e significativa buon ferragosto
  • SalvatoreCierro il 14/08/2013 09:06
    molto belle le parole, e la tematica è molto interessante, fa riflettere molto sui diversi punti di vista che possono avere non le persone, ma proprio gli essere animati in generale. per chi sta in casa, il cipresso, è un semplice albero, per chi è fuori la pioggia un riparo, per essere viventi più piccoli può essere fonte di vita. Piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0