accedi   |   crea nuovo account

Che fine han fatto quelle mie parole?

Che fin han fatto quelle mie parole
di simpatia o d'amor che principiava
fissate su fogli o colorate cartoline?
A te lo chiedo oggi in particolare
dopo cinquant'anni da quell'invio
ultimo ricordo tra i pochi indirizzati:
lette con rabbia, bruciate o ignorate?
Mi piacerebbe invece questa sorte:
lasciate con estrema indifferenza
sepolte per anni in qualche libro
in pila oggi su di una bancarella
e trovatele l'ignoto compratore
dire potesse facendole rivivere
nate eran da un vero intenso amore.

 

4
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 14/08/2013 16:18
    Non amo le smancerie nella vita e nello scrivere in poesia. Sono però costretto a contraddirmi nell'affermare che il costrutto del testo è elegante e armonioso, mentre il contenuto è degno del rispetto per chi aveva provato un intenso amore, senza essere ricambiato. Bravo egregio Casarini!
  • Rocco Michele LETTINI il 14/08/2013 15:11
    Quante parole hanno riempito la corrispondenza dell'amore... Eh, che fine hanno fatto... fogli ingialliti dal tempo o in un cestino ormai svuotato?
    FANTASTICO COME SEMPRE GIUSEPPE...

3 commenti:

  • stella luce il 15/08/2013 15:52
    che bei versi in storia... alle volte riprendo tra le mani vecchie cose scritte e... nascono emozioni nuove...
  • loretta margherita citarei il 14/08/2013 15:50
    bellissima buon ferragosto
  • Caterina Russotti il 14/08/2013 10:41
    Com'era bello una volta, si madavano messaggi d'amore con le lettere e si scrivevano cartoline per salutare... infinita era la gioia nell'aprire la casella postale.. ora non trovi che fredde bollette o pubblicità. un sogno d'amore racchiuso in una busta.. piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0