accedi   |   crea nuovo account

Zingari

Oggi un altro sole
solerte al ritorno
L'accampamento dei pensieri
come zingari
sosta nella corteccia cerebrale
Sarà un altro furto
o un elemosinare
o la ricerca di un bivio
dove bivaccare
Non si restituisce il mal tolto
in occasione
non si accetta un dono
se contiene un'opinione
L'epoca del nuoto controcorrente
è agli sgoccioli
il suono dei passi controvento
al suo termine
Possiamo rovesciare il nostro contenuto
sul tavolo
e rovistare a lungo per un simbolo
Ma nulla sarà più così vicino
nulla così incantevole e puro
come quel giorno in cui il sole
si rivelò in pieno
sui nostri volti che sogni
piangevano

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 17/08/2013 17:08
    .. non si accetta un dono
    se contiene un'opinione... pensiero sublime... gli zingari sono solo una meravigliosa metafora... soffermarsi su quello..è perdere l'incanto profondo di questa Poesia...

    ... L'accampamento dei pensieri
    come zingari
    sosta nella corteccia cerebrale...
  • Rocco Michele LETTINI il 17/08/2013 10:08
    ZINGARA DI SENTIMENTI LASCIATI CON AMOREVOLE PASSIONE... MIRABILE LAURA...

20 commenti:

  • laura cuppone il 23/08/2013 07:03
    Augusto... sei uno spettacolo di sincerità ... ma qui non hai bisogno di guardarti alle spalle, qui puoi dire tutto ciò che senti... ok lo fai sempre tu, sempre e comunque, con i tuoi ladri capi glielo dici in faccia e loro non possono risponderti perché conosci la fava e la fava...
    tvb

    Lau
  • augusto villa il 22/08/2013 16:37
    Certo anche gli italiani rubano... ma in proporzione ed in percentuale... gli zingari rubano di più!
    La matematica non è un'opinione.
    Che avrà mai detto Laura?
  • augusto villa il 22/08/2013 16:36
    A proposito devo chiedere al mio amico se ha una bici da vendermi... A me fa un buon prezzo!.. Ciao ciaoooo!!!
  • augusto villa il 22/08/2013 16:12
    Questo buonismo è deleterio come lo è il continuo accanirsi contro di loro... Ammettere certe cose... forse... fa sgretolare i muri che rinchiudono le nostre convinzioni-sogno?
    Sarebbe bene che crollassero questi muri... Senza muri si è più liberi...
    Sotto una qualsiasi bandiera... rossa... nera... verde... bianca...
    ... persino anche sotto quelle sportive... ci si rende schiavi... e ci si scolla dalla realtà...
  • augusto villa il 22/08/2013 16:00
    Non si può generalizzare neppure prendendo le difese di questa simpatica comunità...(a me sono simpatici)... Anche in questo modo si finisce con l'essere "razzisti"...
    Mettiamo da parte le illusioni... e siamo onesti almeno con noi stessi!!!... Ho amici zingari...(bravi ragazzi)... ma hanno tutti quel difettuccio... Meno uno... quello non ruba, spaccia.
    Nonostante ciò sono loro amico, li stimo e mi stimano...
    Posso dire una cosa: per la loro cultura...è meno grave rubare che per noi...
    Voglio bene a questa gente... ma cercare il pelo nell'uovo... per non perdere l'occasione di difenderli a spada tratta... mi pare un po' eccessivo... Va bene che si vive in un paese dove è stato legalizzato anche il falso in bilancio... Ma mettersi le fette di salame sugli occhi... perchè così... non rischiamo di dire cose a noi sconvenienti... e amaramente vere...è un po' troppo...
  • laura cuppone il 20/08/2013 12:03
    Ciao Rocco!
    Grazie!!!!
    Laura
  • laura cuppone il 20/08/2013 12:01
    Auguuuuuu'
    Bentornato!!
    Grissino prox sett?

    Baci...
    Ps ho visto il sultano!
    hehehehehe poi ti raccontiamo!

  • laura cuppone il 20/08/2013 11:59
    Salvatore... gli stereotipi siamo noi...

    Grazie
    Laura
  • Nicola Saracino il 19/08/2013 15:19
    A' Santò, ma se non sei in condizione di fare un discorso sensato (parole tue), astieniti, refrain! Ma che cappero vai dicendo?!! Mi fate venire voglia di razzismo, tu e Cerro, non certo verso gli zingari ma verso voi due... ma se non capite un'acca anche dopo le pazienti spiegazioni, del tutto non dovute, fatemi il piacere entrambi: praticate l'astensione e andatevene al mare, come diceva quel fetente di Craxi.
  • augusto villa il 18/08/2013 17:11
    L'accampamento dei nomadi pensieri...
    Molto bella, Laura!... È la corteccia certebrale che mi fa un po' impressione... Schifino, insomma... ahah... Per il resto ok.
    Brava Laura.
  • Anonimo il 18/08/2013 11:07
    Ho letto la discussione che si è sviluppata tra te e Cerro e te voglio prendermi un momento di riflessione per analizzarla meglio. Forse dite la stessa cosa. Ora ho sonno e non sono in condizione di fare un discorso sensato. Ma ambedue viaggiate sullo stesso binario ed ambedue siete convinti che il razzismo vada condannato. Gli stereotipi ci portano a vedere spesso le cose in modo differente. Ma la poesia è di spessore e, ad una prima lettura, anche socialmente raffinata. Sicuramente l'opinione pubblica condiziona anche il nostro modo di porci e di atteggiarci. Viviamo in mezzo alla gente e ne subiamo i condizionamenti. Ma ritengo che questa composizione non possa essere ritenuta razzista, anche se gli elementi denunciati da Cerro ci sono. Ma emergono di più perché sia Cerro che io siamo in modo decisi collocati contro il razzismo e respingiamo qualsiasi discriminazione rischiando anche l'emarginazione.
  • laura cuppone il 17/08/2013 17:17
    grazie Nico...
    grazie Vincenzo per aver colto...

    Laura
  • laura cuppone il 17/08/2013 16:54
    il tuo non é cinismo.. È che forse a furia di pensare a un camicie bianco viene in mente un medico... questo per dire che forse può sembrare una specie di aggettivo descrittivo, comunione triste, ladro-zingaro... si forse devo ammettere che é facile cadere nel luogo comune, ma ho specificato, "tra gli zingari", proprio per non dare questa impressione...
    e poi i termini di paragone contenuti nello scritto sono vari...
    comunque se credi possa essere offensivo, il titolo, il contenuto o il paragone, potrei cambiarlo con qualcos'altro... non so, se hai un suggerimento lo
    accolgo tranquillamente.

    laura
  • Nicola Saracino il 17/08/2013 16:29
    Solo per dirti che ho ammirato le tue risposte. N
  • SalvatoreCierro il 17/08/2013 16:17
    non voglio essere cinico, comunque i ladruncoli sono anche italiani non sono solo zingari, quindi perché evidenziare questa loro caratteristica?
  • laura cuppone il 17/08/2013 16:05
    una constatazione o un dato di fatto non sono un "filino" di razzismo...
    fermo restando che d'accattonaggio non si campa, fermo restando che la mia personale esperienza mi ha portato ahimè a constatare il contrario, posso dirti a cuore aperto che tra gli zingari ci sono anche i ladruncoli, così come ci sono tra noi benpensanti che evadiamo bellamente le tasse o tra i nostri poveri pensionati, che la fine del mese non ci arrivano...
    constatare un dato di fatto, ripeto, non é essere prevenuti, ma non nascondersi dietro a un buonismo che non porta nulla di risolutivo in nessuna delle situazioni (e mille altre) citate sopra.
    mi spiace ma il paragone regge... nessun luogo comune e nessun razzismo che tu ci creda o no.

    ciao
    Laura
  • SalvatoreCierro il 17/08/2013 11:37
    sono d'accordo con quello che hai scritto, sono d'accordo con tutte le frasi con cui hai iniziato "quante volte..." mi piacciono i pensieri che esprimi per carità, hai fatto un accostamento zingaro emozione basandoti sugli stereotipi degli zingari, e quell'accostamento zingaro-rubare, a me personalmente, può sembrare un filino razzista, anche se come ho spiegato prima a me è sembrato un razzismo ingenuo, cioè lo si legge comunque dalle tue parole che non hai nulla contro gli zingari, penso solo che sia un cattivo paragone
  • laura cuppone il 17/08/2013 11:07
    caro Salvatore, mi spiace aver dato quest'impressione, ho solo usato proprio stereotipi al contrario, cioè per rendere l'idea di quanto la nostra cosiddetta vita di società civile, quella quotidiana intendo, della gente comune, sia così vicina a questo stereotipo da incarnarlo perfettamente...
    quante volte ci sentiamo senza terra, quante volte siamo costretti a rubare i sentimenti, quante a chiederne o farne elemosina...
    quante volte una parola amica ci sembra una fastidiosa invadente presupponenza.. quante volte non cogliamo la bellezza della libertà di pensiero...

    grazie per essere passato...

    grazie anche a rocco e nico!

    laura
  • SalvatoreCierro il 17/08/2013 10:59
    la poesia onestamente non mi piace molto, ma quello che mi porta a commentare non è questo, sembra che tu dia un'immagine stereotipata degli zingari, sfiorando un razzismo ingenuo
  • Nicola Saracino il 17/08/2013 08:38
    Non si accetta un dono se contiene un'opinione... che ricco dono. Grazie Laura.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0