accedi   |   crea nuovo account

Ostaggio 2

Potrebbe mai scorrere la mia pace
come acqua pura
e passare tra le fessure del dolore
potrebbe la mia penna allontanare le vespe
che pungono i miei reconditi pensieri
potrebbero i miei piccoli possedimenti
farmi regnare da un pavimento
potrebbe la sola aria che respiro
restarmi dentro quando sarò estinta
potrebbe questo piccolo tratto di dolcezza
rinfrancare il mio animo anoressico
potrebbe l'occhio di un cavallo
attraversare le praterie dei miei sogni

Sarei la folata del profumo di un fiore
che lascia nostalgia e sguardi perduti
sarei il passaggio lesto di un lampo
che illumina una notte nelle infinite notti
sarei la punta estrema dell'ago
che infila il tempo e cuce i sentimenti
o il filo di seta di ragno che si intreccia
e che un soffio bambino
romperà sorridendo

Un principio smaltirà in fine
l'ostaggio muoverà al suo ritorno
e lo vedrò riflesso nello specchio di una pozzanghera
salutarmi con un cenno al suo cappello
e scomparire...

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 17/08/2013 14:10
    UNO SCORRERE INTROSPETTIVO MINUZIOSAMENTE CURATO NE L'ELOQUENZA DEL VERSO...

3 commenti:

  • augusto villa il 18/08/2013 17:23
    Inconfondibile il tuo modo di scrivere...
    Piaciuta.
  • laura cuppone il 17/08/2013 16:53
    scusate ho sbagliato... questo commento è per la mia poesia Zingari...

    é l'età... mi sa...
    Laura
  • laura cuppone il 17/08/2013 16:52
    il tuo non é cinismo.. È che forse a furia di pensare a un camicie bianco viene in mente un medico... questo per dire che forse può sembrare una specie di aggettivo descrittivo, comunione triste, ladro-zingaro... si forse devo ammettere che é facile cadere nel luogo comune, ma ho specificato, "tra gli zingari", proprio per non dare questa impressione...
    e poi i termini di paragone contenuti nello scritto sono vari...
    comunque se credi possa essere offensivo, il titolo, il contenuto o il paragone, potrei cambiarlo con qualcos'altro... non so, se hai un suggerimento lo
    accolgo tranquillamente.

    laura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0