accedi   |   crea nuovo account

I tre campi

Signore,
nell'arido terreno
del mio cuore
vi hai gettato
i tuoi semi
di speranza, di gioia.
Certo, coltivarli, per me,
è fatica immane.
Sosto,
respiro,
riparto
e in turbinio d'impegno
gioco la partita della vita.
Ma, improvviso
vento di egoismo
scuote le fondamenta
di mia casa.
E ancora riparto
e arrivo nel cantiere.
Vi ferve il lavoro.
Ma io, ostinata,
presento il mio progetto.
Continua a traballare
la casa del mio cuore.
Umile accetto
le tue rettifiche.
Ora non è più
traballante
la casa del "mio" cuore,
perché non è più il mio
ma è il "Tuo" progetto.
E ride di pace
la "Tua" casa
nel mio cuore.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0