username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il colore della pioggia

Ciack, ciack,
stivaletti da bambina schiacciano l 'aria e sollevano l'acqua che si
sparge sulle gambe sottili e sui calzini rosa.
Guardo con invidia le bambine che sguazzano nelle pozzanghere col permesso della nonna che acconsente, anzi incoraggia quel gioco pazzesco.
Ciack, ciack,
" Ancora nonna, ancora " gridano in coro ridendo sotto il cappuccio giallo e arancione dell'impermeabile che copre la testa.
"Perché non lo togliamo il cappuccio? Possiamo nonna, facciamo come sotto la doccia, l'acqua è fresca e ci piace." urla  contenta Paola, mentre Claudia applaude alle parole della sorella.
Come è facile rendere felici due bambine, ho pensato.
Come madre, forse, non lo avrei
mai fatto, ma a una nonna tutto è permesso.
Così si impara a vivere, ho pensato,
e così si incontra la felicità
di lasciarsi andare
in una giornata grigia di pioggia.

 

0
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Complimenti all'autrice per la realistica rappresentazione. Si "sentono" quelle risate... si "vedono" i colori, nel grigio della pioggia... nulla è trascurato; in pochi versi... grande emozione. Ottima la chiusa: grandi insegnamenti in piccole cose... ancora complimenti!

2 commenti:

  • Anonimo il 22/08/2013 12:28
    Emozioni vissute dall'anima durante una pioggia, colorata da un'esperienza toccante per l'autrice.
  • Faccio una mia considerazione personale: ho avuto una "grande nonna" e mi manca ogni santo giorno... l'ho proprio "rivista" in questi versi... grazie!