PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ancora oggi

Sento ancor oggi nell'aria
i canti lieti della gente, che
un tempo lavorando nei campi
devota, al cielo innalzava
mentre il sudore colava
dai corpi simili a monumenti.

E nel sudor di quella gente
fiera, onesta e tenace
feci bagni e ancor oggi
continuo a nuotare
in quel mar d'umiltà
cantando canzoni stonate.

 

2
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 21/09/2013 12:38
    Un laudo dovuto per questa tua eccezionale davvero!
  • Anonimo il 25/08/2013 19:43
    letta e riletta... una poesia acqua e sapone, parrebbe, come certe false magre che a prima vista non svelano le belle forme del corpo... mi si perdoni l'accostamento.
    Anche questa poesia è una falsa candida, semplice, lineare... letta con attenzione si rivela molto profonda e, perché no anche raffinata nella costruzione. Mi è piaciuta molto ma tenga conto del fatto che la poesia non è la mia specialità. Un saluto

3 commenti:

  • lidia filippi il 22/09/2013 10:00
    Com'erano belle quelle canzoni stonate! Com'era autentico quel sudore della gente umile! Bellissima, molto, molto apprezzata
  • Anna G. Mormina il 01/09/2013 18:20
    ... ricordi di un tempo, quando per poter mangiare un po' di pane, si doveva faticare nei campi e sudare... cantando umilmente...
    anche io ho ricordi come questi... bellissima, complimenti
  • loretta margherita citarei il 25/08/2013 18:00
    bel quadro, erano tempi di gente semplice ed onesta, piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0