PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Così affogo la mia nostalgia di te

come posso non volerti bene
osservando la tua foto
pensando ai momenti

che abbiamo visssuto insieme.
come posso affogare
questa mia malinconia

che mi assale ogni volta
che son solo a casa mia.
Perchè tu, anche se lontanta

sei vicino a me
e ti carezzo il volto
con il pensiero.

Che col pensiero
oltre boschi e mari
io ti raggiungo,

e sfioro le tue labbra,
dolci come il miele
belle come il sole

due stelle i tuoi occchi
vibrazione che mi tocchi..
pace..

 

0
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 25/08/2013 21:57
    Come non si può plaudire un sì romantico verseggio dettato dal cuore sofferente la penosa lontananza...

2 commenti:

  • Mario Bruno (Ciancia) il 26/08/2013 15:32
    Mi piace lo scorrere
    dei tuoi versi.
    Sentire vivino qualcuno
    anche... solo col pensiero.
    Piaciuta
  • Caterina Russotti il 25/08/2013 23:03
    La vicinanza attraverso il pensiero.. Per non dimenticare.. Bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0