PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Lo giovine disoccupato

Pane, sesterzi bussa, occupazione
da l'alba, a l'uscio de gente pietrosa,
sorda a lo scempio d'un povero Cristo:
misero spera ne' grilli der fato!

Fisso ha lo guardo su la scrivania
su le dispense, sul calcolatore.
Lacrime sgorga, le sue dita addenta:
de lo suo giorno non è tanto pago!

Sputa, ripudia, esecra lo diploma,
pesta volumi, strappa fogli, diari.
Tanto è provato, tanto è disgraziato:
ne la man, non ha carte da giocare!

 

7
6 commenti     6 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

6 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 23/11/2013 08:17
    Bella poesia la tua che parla di uno dei problemi più gravi di oggi: la disoccupazione giovanile e l'inutilità spesso di un titolo di studio. Sei sempre un ottimo poeta ricco di sensibilità
  • Don Pompeo Mongiello il 27/08/2013 10:42
    Una cruda realtà messa in versi eccellenti!
  • loretta margherita citarei il 26/08/2013 19:06
    una realtà amara che moltissimi vivono, sei un mito rocco
  • Anonimo il 26/08/2013 17:32
    Una poesia che ben comprendo per essere stato a contatto con questa realtà.
    La nostra è una società che ti chiama allo studio, solo per posticipare la tua sensazione di vuoto.
    Braviismo Rocco!
  • Anonimo il 26/08/2013 08:17
    Sensibilità e maestria poetica.
  • Anonimo il 26/08/2013 08:09
    Poesia toccante, non solo per la grande abilità compositiva, ma anche per il tema toccato che è tremendamente attuale. Complimenti.

6 commenti:

  • stella luce il 30/08/2013 22:15
    versi molto tristi e reali purtroppo... quanti giovani si ritrovano col loro diploma senza potere fare nulla... si ci appiglia al fato sperando che qualcosa possa cambiare
  • Anonimo il 29/08/2013 14:58
    Una lodevole descrizione sulla rabbia e la disperazione provata da LO GIOVINE DISOCCUPATO messa in evidenza dall'autore con versi significativi ed incisivi. Bravo come sempre! P. S. (probabilmente solo il "pollice" presente nelle mie pubblicazioni non funziona, visto che nessuno lo utilizza! )
  • Anonimo il 28/08/2013 15:04
    Bravissimo Rocco. Poesia attuale, scritta molto bene.
    Complimenti!
  • Mario Bruno (Ciancia) il 27/08/2013 21:51
    La disperazione dei nostri figli
    messa in versi di gran significato
    che meritano un plauso immenso.
  • Francesca Pellizzi il 26/08/2013 16:45
    Ottimi versi per descrivere, la condizione odierna, nn solo degli studenti, ma di quasi tutte le persone. Negli ultimi versi il dolore e lo strazio per tanti sacrifici vani. Con l'auspicio che ritornino tempi migliori
  • Vincenzo Capitanucci il 26/08/2013 10:48
    Bussa alle finestre dell'Alba... ma trova solo gente dalle risposte pietrose..

    ottima Michele... ed in mano non ha più carte da giocare... se non con rabbia...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0