PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sera d'estate

Lenta l'aria si rinfresca
ed in essa c'è il profumo
or di fieno, or di pesca
una nuvola và in fumo.

Nello stagno, allo scoperto
si rispecchiano le stelle
si esibiscono in concerto
le armoniose raganelle.

Un leggero soffio di vento
n'è felice e assai contento
a prender parte invita i pini
che han la voce dei violini.

La fontana scorre lenta
non può starsene in disparte
e per questo si lamenta
vuole anch'essa la sua parte.

È una orchestra naturale
non ce n'è bella di più
col frinire delle cicale
s'ode il verso del cucù.

Una dolce sera d'estate
piena di stelle argentate
e la luna in ciel che tace
ci infonde una gran pace.

 

2
4 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 21/09/2013 13:12
    La musicalità in una poesia è l'essenza della stessa. Complimenti vivissimi!
  • Francesca Pellizzi il 26/08/2013 16:49
    Presenta un costrutto semplice, molto musicale potrebbe essere anche un testo di una canzone. Bravo
  • Rocco Michele LETTINI il 26/08/2013 15:41
    Quartine pregne di vita e di emozioni... e forma poetica.

4 commenti:

  • Anna G. Mormina il 30/09/2013 17:50
    ... una sera d'estate "campagnole",... mi ricorda un tempo, quando bambina, si andava tutti dagli zii in vacanza... che splendide serate!
    ... molto bella, complimenti!
  • stella luce il 30/08/2013 22:17
    una vera melodia estiva questi tuoi versi... piaciuta
  • loretta margherita citarei il 26/08/2013 15:04
    mi piace molto musicale
  • Tobias Wallace il 26/08/2013 10:44
    Mi piace molto. Nella sua semplicità "filastrocchistica" possiede una musicalità invidiabile.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0