PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La selezione dei numeri zero

Sono tra quei fili marginali
del tappeto sfrangiato dei letterati,
sono lo zero dal tondo storto
dal pensiero ritorto.
Non mi cibo di semi,
non sono uccellino,
le parole, le stesse di sempre,
non trovano riparo
in retorica studiata
fregiata di lauro e incoronata.

Sono tra quei fili marginali
del tappeto sfrangiato dei letterati,
quelli che saltano per primi,
perché non compongono il disegno,
quello grande della selezione,
che stabilisce chi tra gli zeri
ha il cerchio più tondo.

 

3
4 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 28/08/2013 12:37
    madonna qui ti amo! Sei tu, sei tosta, orgogliosa, ma soprattutto coraggiosa!
  • Rocco Michele LETTINI il 27/08/2013 05:10
    Metaforica non solo... Un'attenta lettura lascia strascichi di riflessione l'acuta sequela... Encomiabile Silvia...
  • Raffaele Arena il 26/08/2013 23:42
    Cara Silvia, trovo questa tua di una profonda tristezza. Scritta con maestria, il cerchio si chiude, ma tu sembri esclusa. Ma non sei la sola. La maggioranza delle popolazioni del mondo sono ridotte allo zero. Questo porta aberrazioni, lotte senza quartiere, guerre. Tristemente piaciuta.
  • ciro giordano il 26/08/2013 20:44
    apprezzo l'ironia, ed anche la sostanza di quello che dici... Sembra un palcoscenico vuoto, pieno di finti applausi, finte emozioni, dove si celebra solo la vanità... È così, anche l'arte si riduce a questo quando diventa istituzione... brava Silvia
  • Anonimo il 26/08/2013 19:37
    Molto originale, come sempre. I fili sfrangiati del tappeto letterario sono una metafora davvero sorprendente e la chiusa è stupefacente. Complimenti.

4 commenti:

  • silvia leuzzi il 28/08/2013 21:58
    Grazie Fri... anch'io ti amo
  • silvia leuzzi il 27/08/2013 18:41
    Grazie Fabio non merito tanto da parte tua... sempre commossa da questi tuoi commenti. Grazie pure a Raffaele che mi dispiace aver rattristato. questa mia nasce da una lettura, di chi e di cosa tratta non dirò, sta a voi capirlo e senza alcuna spiegazione alcuni ci sono arrivati. Si io mi tiro fuori come i fili del tappeto, appartengo ai laterali degli urlatori ma questo non vuol dire non essere protagonisti sempre e comunque del proprio tempo e della propria vita. Grazie a tutti comunque e sempre per la pazienza che avete dietro queste mie elucubrazioni
  • Fabio Magris il 26/08/2013 23:06
    Sempre più geniale, un vero crescendo. Metafore efficaci e singolari miste ad autoironia velata e celata tra il valore zero (addirittura dal tondo storto...), frange di tappeti che si sfibrano... I veri valori non si trovano nella ricca retorica studiata fregiata di lauro e incoronata.. ma nei poveri pensieri di un vero artista...
  • silvia leuzzi il 26/08/2013 21:10
    Grazie amici sono contenta che vi sia piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0