PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Mamma

Mamma, parola sulla bocca di ognuno
bimbo ed anziano che sia.
Quando il giorno sta per finire
e la luce si affievolisce,
i miei pensieri ritornano indietro,
quando io e te parlavamo come sorelle.
Quanto tempo è passato da quel dì,
quando tu, mamma, in silenzio
te ne andasti senza far rumore.
La tua troppo breve esistenza
è stata difficile, dura, coerente ed onesta.
Oggi, passati quasi trentasei anni,
capisco più di allora i tuoi insegnamenti.
In una poesia mi hai raccomandato
di mantenere la mente sana e il cuore puro,
sì cara madre, queste parole sono il tuo testamento
che non sarà mai dimenticato.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 28/08/2013 00:16
    Gli affetti materni tesoreggiati nel tempo nello scrigno del cuore... Una dedica... Un amore che non muore... Sublime verseggio...

2 commenti:

  • loretta margherita citarei il 28/08/2013 03:33
    teneri versi piaciuta
  • Caterina Russotti il 28/08/2013 00:27
    Caro Olga, la tua mamma ti ha lasciato bei ricordi e un gran testamento di vita... Sagge donne le mamme! Da ragazzine.. Sbuffavamo quando ci davano consigli ed ora che siamo grandi ci rendiamo conto di quanto fossero preziosi. Bella poesia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0