accedi   |   crea nuovo account

Scrivo una poesia

Scrivo di notte
mentre ronza il silenzio
nelle ore dove il sonno
vince e veglia
come due titani semidei
perennemente inermi
cercando le albe
più belle
alla fine di un tramonto.
È uno scritto di colori
che non è mai
lo stesso
ricordi sfumati
che il tempo stesso
li ha dimenticati
rivisti or nel presente
con occhi invecchiati.
Sono solo parole
a lungo inascoltate,
parole dette, parole
dimenticate.
Voci, echi sibilanti
di guerrieri d'avventura
paladini di vita fuggente
che tornano vittoriosi
fra il cuore e la mente.
Se poi sorge il sole
getto tutto quello
che ho scritto
e ricomincio da capo.

 

0
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Auro Lezzi il 28/08/2013 16:01
    Le leggo e la intendo coime una nenia che accompagna il sogno...
  • Rocco Michele LETTINI il 28/08/2013 15:47
    Eh sì... son le ore dei versi... e la poesia si tinge delle nostre emozioni, delle nostre emozioni, delle nostre angosce...
    Ho apprezzato l'intiera sequela per il sincero et il vero effuso diligentemente...

1 commenti:

  • Caterina Russotti il 28/08/2013 15:14
    Scrivo di notte... Ricordi dai colori sfumati... Rivisti or nel tempo... Paladini di vita fuggente fra cuore e mente.. Molto bella e pregevole nella sua forma.