accedi   |   crea nuovo account

Notte di mare

Stanca di ascoltare il solito rantolo del frigorifero
parto e vado al mare.
I fari nella notte sono tunnel da seguire
la velocità non serve basta arrivare.

Tolgo le scarpe
cammino a piedi nudi nella gelata sabbia.
Impronte che non affondano
dolce l'incedere verso il buio.

Sulla riva il nero della notte unito alle oscure acque salate
puntini lontani di pescherecci al lavoro.
Il faro guardiano del porto
intona melodie verdi e rosse.

Il fragore lieve delle onde
il rumore del silenzio dei bagnanti assenti
lettini abbandonati ombrelloni nel giusto riposo.
È ora di tornare.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

8 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • giuliano cimino il 13/09/2013 01:06
    Il mare di notte con la luna a custodirlo in un infinito paradiso terrestre..
  • Alessandro Moschini il 02/09/2013 02:20
    Il fascino del mare notturno. Bella.
  • Anonimo il 30/08/2013 23:21
    Mi hai fatto venire in mente tante belle notti al mare, romantiche e spensierate. Brava Stella!
  • Anonimo il 30/08/2013 09:21
    È anche ora, ormai, di tornare, con rinnovata buona volontà, ai nostri impegni quotidiani non più vacanzieri... Convinta, per quanto mi riguarda, che Tu, Stella, in qualsiasi momento dell'anno, solo dolcissimi interventi tuoi ci offrirai. Come sempre. Perché una Stella ricca di luce sei.
  • Auro Lezzi il 30/08/2013 08:14
    Da chi stai fuggendo Stellina mia??
  • Anonimo il 30/08/2013 08:12
    Una fuga verso il mare e la sua immensità. I fari che indicano la via. Sono versi molto toccanti e che arrivano al cuore, facendomi immedesimare. COmplimenti più che mai.
  • roberto caterina il 30/08/2013 07:30
    una bella melodia del mare quasi autunnale
  • Rocco Michele LETTINI il 30/08/2013 06:59
    Che versi invitanti... Ho ritrovato attimi di gioia e di sereno scorrendo cotanto tenero verseggio...

13 commenti:

  • Fabio Mancini il 07/09/2013 10:26
    È l'ora di tornare o di restare?
  • Anonimo il 03/09/2013 14:14
    Stella cara, per sicurezza ti rispondo anche qui... tutto bene e spero sia così anche per te. Sicuramente c'è ancora qualche problema nell'arrivo dei messaggi... Un caro saluto!
  • Anonimo il 03/09/2013 14:07
    bello questo viaggio con la mente... e un finale degno di tutta la poesia. Brava... un saluto.
  • Fabio Mancini il 02/09/2013 08:09
    Il tuo poetare mi porta al bisogno di silenzio, di pace, di riflessione. Bella poesia! Ciao, Fabio.
  • francesco scolaro il 02/09/2013 08:09
    Una notte sognata per una gran voglia di silenzio onde poter ritrovare se stessi lontani dal frastuono verso un mare che evoca misteri... Bella interpretazione, complimenti
  • Dolce Sorriso il 31/08/2013 21:30
    bella... come la descrizione precisa della ricerca... forse di tranquillità... forse di se stessi
    molto apprezzata.
  • Anonimo il 30/08/2013 20:12
    finite le ferie?
    piacevole...
  • loretta margherita citarei il 30/08/2013 15:38
    una bella descrizione apprezzatissima brava
  • Anonimo il 30/08/2013 13:15
    Notte al mare: fuggire ma con calma e ritrovarsi, tant'è che si cammina quasi volando e il buio è dolce compagnia. Si torna a risentire "il rantolo del frigorifero"... ma scopriamo che magari non è tanto fastidioso. Bella bella, Stella!
  • cadoni angelo il 30/08/2013 10:31
    Il mare come valvola di sfogo ed evasione. Sarebbe da rimanerci... Brava
  • sılɐɹʇsnɐ snɐʞ il 30/08/2013 09:01
    http://www. youtube. com/watch? v=m_yIi1jlG7E
  • Antonio Garganese il 30/08/2013 07:10
    Il mare lontano dal chiasso vacanziero, atmosfera raccolta di una spiaggia isolata e non assolata, nessuna fretta voglia di star lì a confondersi col resto che sta intorno, piaciuta molto.
  • Vincenzo Capitanucci il 30/08/2013 07:03
    molto bella Stella... i fari nella notte sono tunnel da seguire... un verso che racchiude tutta la nostra vita.. fino ad arrivare a camminare a piedi scalzi... sulla spiagga del mare...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0