accedi   |   crea nuovo account

Nido vuoto

Fragile e sensibile ai tuoi bisogni,
ascolto la tua voce.

È arrivato il momento,
lo so!

Timorosa accompagno il tuo "volo"
nella consapevolezza,
di doverti lasciare libero.

Libero di volare,
con il vento sulle ali,
alla scoperta del "mondo" che ti circonda.

Libero...
di sbagliare.

Nostalgia canaglia!

Pranzi allargati a sorpresa...
Pendolarismo sfrenato...

Misurarsi con una stanza vuota,
Un piatto in meno a tavola...
Una voce che cambia l'armonia del coro...

I tuoi vestiti sparsi sul letto...
Le scarpe in giro per casa...

Finisce il disordine e
subentra la quiete dopo la tempesta.

Tacciono le mura.

Il mio cuore intermittente, sospira...

È il vuoto intorno a me.

Mi manchi!

La mia casa...
un "guscio vuoto"...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

6 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 02/09/2013 17:40
    Un nido vuoto, un cuore vuoto, ma pronto ad accompagniare il distacco dell proprio figlio, impegnato a volare verso la propria vita.
  • Anonimo il 02/09/2013 12:53
    è una di quelle poesie che vien da dire "vorrei acerla scritta io!!!!"... bravissima davvero
  • Anonimo il 01/09/2013 15:43
    Bellissimi e nostalgici versi molto sentiti...
    Bravissima complimenti!!!
  • Anonimo il 01/09/2013 13:55
    Mi manchi!... Una delle frasi più diffuse al mondo. E conforta soltanto l'amore che la riempie, anzi trabocca... Speriamo almeno -sempre- nel bene e nella gioia di chi ci manchi.
    Intensissima.
  • Giulia Aurora il 01/09/2013 12:08
    una descrizione mirabile. di ciò che prova una. madre quando un figlio. prende il suo voloed una tenetezza unita. alla nostalgia che fa ben comprendere gli stati d'animo. della madre molto molto. bella
  • Antonio Garganese il 01/09/2013 08:37
    Poesia tenera e semplice: una mamma e la sua nostalgia per il tempo che passa e i ragazzi che spiccano il volo autonomo verso la vita. Gli insegnamenti sono sempre i tuoi e poi non si perde niente, si tratta solo di vedere come se la cavano da soli e, in ogni caso, ci sarai. Ciao.

19 commenti:

  • stella luce il 07/09/2013 18:16
    arriverà quel momento e sarà dura... ma quel volo è giusto che venga fatto... bella poesia e molto sentita
  • Anonimo il 03/09/2013 15:00
    Deliziosa dedica espressa con versi nostalgici e colmi d'amore per un NIDO VUOTO pronto a ricordare il materno distacco dal figlio. Complimenti!
  • Don Pompeo Mongiello il 03/09/2013 11:06
    Mi associo al coro e ti faccio i miei piň vivi complimenti!
  • Dolce Sorriso il 02/09/2013 21:01
    versi che prendono il cuore... bella poesia.
  • Caterina Russotti il 02/09/2013 17:52
    Grazie a tutti.. Per i vostri commenti, ma soprattutto grazie per aver letto nel mio cuore di mamma.
  • francesco scolaro il 02/09/2013 17:23
    Un sentimento di madre molto ben scritto che riesce ad esprimere con calore e nostalgia versi di ottima fattura che sensibilizzano l'animo anche di chi legge. Bella
  • Anonimo il 02/09/2013 14:48
    ... se vola via, gli hai insegnato a volare con la consapevolezza dell'equilibrio in alta quota, se vola devo esserne orgogliosa!
  • Anonimo il 02/09/2013 13:59
    I figli non sono nostri e ce ne accorgiamo proprio quando vanno via. Il vuoto che lasciano è compensato dall'aver fatto, bene o male, del nostro meglio, per renderli uomini liberi e autonomi.
    Vera e profonda, complimenti!
  • Anonimo il 02/09/2013 12:54
    averla, non acerla... scusa...
  • Fabio Mancini il 02/09/2013 07:59
    Il cuore di una mamma è la cOsa più bella e pura che esista! Capisco il tuo sentire ed apprezzo i tuoi sentimenti ed il tuo scritto. Un saluto gentile, Fabio.
  • loretta margherita citarei il 01/09/2013 18:58
    molto intensa e bella complimenti
  • Mario Bruno (Ciancia) il 01/09/2013 18:03
    Una poesia bellissima che descrive ciò che prova una madre quando arriva il momento
    per un suo figlio di prendere la proria strada e naturalmente si preoccupa augurandosi che sia in grado di proseguirla da solo con i buoni insegnamenti della madre.
  • Anonimo il 01/09/2013 18:01
    Comprendo perfettamente il tuo sentire...
    Brontolavo con mio figlio per i suo disordine e per altre cose... ma ora quanto mi manca! Quanto vorrei riordinare la sua camera, mettere a posto le sue scarpe, rifare il suo letto brontolando...

    Mi ha colpito la tua poesia, molto bella.
  • augusto villa il 01/09/2013 17:46
    !,, certo... le cose cambiano... Cambia la sua e la tua vita... ma quella casa non è un guscio vuoto... Ricorda che ci sei rimasta tu e non è poco!...
    Poesia, riflessione, sfogo molto dolce... dove hai messo a nudo il tuo cuore...
  • Caterina Russotti il 01/09/2013 15:40
    Non avevo mai pensato al mistero in una poesia.. Grazie Sabrina del consiglio, cercherò di farne tesoro.
  • Anonimo il 01/09/2013 12:54
    I versi sono molto aperti ma l'argomento in questione richiede chiarezza, quindi, anche se rubi un poco di mistero alla poesia, scrivi un testo apprezzabile. Ciao.
  • Anonimo il 01/09/2013 12:15
    UNa poesia che sa di nostalgia, la stessa nostalgia di quando si abbandona il "nido" per una nuova vita. COmplimenti.
  • karen tognini il 01/09/2013 10:12
    Bellissima Poesia..
    arriva il giorno che i figli se ne vanno per la loro strada...
    e noi mamme con la lacrimuccia non possiamo che essere felici per loro...
  • Vincenzo Capitanucci il 01/09/2013 07:10
    Molto bella Caterina..."l'uccellino prende il volo.. fuori dal nido.. lasciando un vuoto...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0