PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Come un naufrago

Come un naufrago ribelle,
sempre in cerca di illusioni,
nascondo le ferite sulla pelle
di antiche sofferenze e delusioni.

Lenta mi risucchia la corrente
verso le macerie di un abisso,
dove il fato giace impenitente
e non accetta falsi compromessi.

E batte eterno il rantolo del mare
sull'orme dei pensieri ricorrenti
che l'onda non riesce a cancellare
lasciando vivi i segni del tormento.

Sfinito da percosse dei marosi,
mentre rapida s'innalza la marea,
riscopro antichi sogni generosi
rimasti sotto l'acqua in apnea!

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 01/09/2013 22:24
    Suggestivi versi che descrivono lo stato d'animo di un ribelle, uno non omologato che guarda il mondo con la sua sensibilità. Complimenti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0