PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Se salgo sulla scala a pioli

Se salgo sulla scala a pioli
quella che porta alla soffitta
guardo attentamente
dove poggio il piede antico.

Non cerco nuove strade.

Al paese dei balocchi
i giocattoli si son rotti,
delle vecchie bambole
molle e occhi

Se salgo sulla scala a pioli
devo stare molto attenta,
correre sulla strada dei pensieri
è pericoloso posso ruzzolare
...
e non è una novità.

 

7
8 commenti     8 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

8 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 12/10/2013 10:34
    molto apprezzata, complimenti..
  • Raffaele Arena il 08/09/2013 22:47
    Comunque il fatto di salire, nella malinconia di questa tua bella poesia, è un fatto positivo. Bella e sentita.
  • Anonimo il 05/09/2013 08:10
    ottima! Sei saggia con un pizzico d'umorismo che nella vita, si sa, non guasta mai!
  • Anonimo il 02/09/2013 12:48
    la prima che leggo dopo tanto tempo, e gia mi emoziono... molto bella e sentita... brava come sempre
  • roberto caterina il 02/09/2013 07:50
    Ahimè purtroppo non è una novità, lo so... un rimedio potrebbe essere un robusto corrimano... ciao..
  • vincent corbo il 02/09/2013 07:01
    Bisogna stare molto attenti con le scale... e non è una novità. Tanto che ci vai a fare in soffitta se i giocattoli son tutti rotti? Solo le persone birichine vorrebbero arrampicarsi fin lassù! Non certo una poetessa che con i suoi versi ci stuzzica gli spilli sensoriali...
  • ciro giordano il 01/09/2013 22:36
    apprezzo molto di questa tua le metafore..."il piede antico" è un gioiellino, il "non cercare nuove strade", il "paese dei balocchi"coi giocattoli rotti... È abbastanza, una poesia piena di saggezza, senza amarezza stavolta, direi serena, e questa è una bella cosa...
  • Anonimo il 01/09/2013 22:25
    Come sempre originale e molto evocativa. Sono versi che parlano di un gesto semplice e quotidiano che però portano a ogni sfumatura del vissuto. Semplicemente geniale. COmplimenti.

8 commenti:

  • silvia leuzzi il 09/09/2013 09:06
    Grazie Raffaele
  • stella luce il 07/09/2013 17:31
    nn cerco nuove strade... ma salgo la mia scala verso il nuovo che non sian solo pensieri ma certezze... forse per non cadere... ciaooo
  • silvia leuzzi il 02/09/2013 18:31
    Grazie Stefano sono contenta ti piaccia... non ho avuto modo di leggere nulla di te ma lo farò presto. Ciao
  • silvia leuzzi il 02/09/2013 09:16
    Grazie Antonio sempre attento e puntuale un vero amico ciao
  • karen tognini il 02/09/2013 08:43
    La vita e' una lenta salita... a volte con molti ostacoli da superare... ma se invece che una scala a pioli provi a scalare una montagna ne coglierai anche la bellezza...
  • Antonio Garganese il 02/09/2013 08:32
    Tante metafore fantasiose e credo un monito utile che emerge dalla tua poesia: vanno bene i ricordi a patto che si dia il giusto valore ad essi senza travisare la realtà che va vissuta pienamente così come arriva. Bella e ragionata.
  • silvia leuzzi il 02/09/2013 08:17
    Grazie amici, vedo che la maggior parte di voi ha capito che si tratta di metafore e allegorie della vita
  • Caterina Russotti il 02/09/2013 00:56
    Mi piace il tuo modo di scrivere... Lascia a chi legge, la propria interpretazione.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0