PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Senza proferir parola

Mani forti di velluto
t'han toccata,
sporcata,
picchiata e violentata.
E tu, tremi
davanti all'orrore
di uomo amato
che non riconosci più .
Con il rimorso
d'aver ceduto ad un sorriso,
a uno sguardo, ad una carezza.
Scivolando nel disgusto
che cola dalle pareti,
nel voler tuo dire
contro questa violenza,
... senza proferir parola.

 

1
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 02/09/2013 21:41
    Versi profondi che toccano il cuore... È una macchia indelebile della nostra società che turba chi la porta... e per sempre.

4 commenti:

  • Caterina Russotti il 03/09/2013 16:10
    Sono pienamente d'accordo con te. A tal proposito ho scritto una frase a riguardo... In lista di attesa per la pubblicazione...
  • Giulia Gabbia il 03/09/2013 15:33
    Ho alterato la mia voce perchè bisogna dire basta alla violenza e al femminicidio sulle donne...
  • Anonimo il 02/09/2013 21:47
    senza parole, solo sbigottimento
  • Caterina Russotti il 02/09/2013 20:02
    Mani forti... che forse una volta erano di velluto... T''han sporcata.. Nell'animo, nel cuore.
    T'han lasciata senza parole! Bellissima poesia sulla ferocia umana... Che per nulla al mondo può sembrare amore...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0