PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Paternità

Sognava una famiglia
piena di Gioie e Amore.

Tutto diventa frenetico, e...
l'amore per la Vita,
le fa decidere di non abortire.

Si prende le sue responsabilità.

Senza rendersene conto,
diventa donna e mamma.

Nessuno chiede di venire al mondo.

Una nascita è sempre un lieto evento.

La vita, un lungo cammino pieno di insidie.

Lui è andato via...

Tristezza e delusione albergano il suo cuore.

Niente coccole... Niente Amore...
Dove sono quelle mani grandi e forti
che dovranno difenderli e guidarli?

Lacrime d'argento scendono
lungo il suo volto.

All'improvviso davanti a Lei,
l'arcobaleno.

Teneri sorrisi racchiusi in culle di vetro
asciugano le sue lacrime.

Sorride anche Lei.

Questa è la sua famiglia,
si dedicherà a loro!!!

Nella speranza..
di incontrare un giorno,
la persona capace di accogliere lei ed i suoi bimbi
in un caldo abbraccio.

Nel suo cuore,
un solo rammarico...

Non essere stata in grado di dare ai suoi figli,
un "padre" degno di tanto nome.

 

4
8 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Salvatore Masullo il 07/09/2013 16:59
    Poesia molto dolce ed emotivamente coinvolgente. Un problema triste e doloroso tradotto magistralmente in versi. Struggente la chiusa finale...
  • Anonimo il 05/09/2013 11:24
    Bella questa poesia, così delicata nel raccontare l'esperienza della paternità, passano durante la lettura, tenere immagini a commuovere il cuore... brava!!!
  • Anonimo il 04/09/2013 16:39
    Del resto, paternità e maternità non sono valori biologici e quindi, chiunque, maschio o femmina, può sostituirsi ad essi.
    Molto profonda!
  • Rocco Michele LETTINI il 04/09/2013 15:06
    La mancanza di uno dei due cuori che NON batte ne la sua vita è soltanto una grama passeggiata senza una parola d'affetto o un po' di calore... Gelido percorso dunque... IL MIO ELOGIO PER QUESTA TOCCANTE REALTA' DECANTATA NE LA PIU' SINCERA ELOQUENZA...

8 commenti:

  • Fabio Mancini il 05/09/2013 19:04
    Dolcissima! Come te! Fabio.
  • Dolce Sorriso il 04/09/2013 22:13
    Bella... brava tu a descrivere tali emozioni
  • loretta margherita citarei il 04/09/2013 17:09
    interessante testo molto apprezzata brava
  • francesco scolaro il 04/09/2013 17:01
    Una storia triste raccontata con bravura i cui versi toccanti fanno molto riflettere sul concetto di affetto per i figli che hanno, purtroppo, alcune persone. La speranza che viene auspicata mi auguro che si avveri... Complimenti, ciao
  • Anonimo il 04/09/2013 16:39
    ... ma in compenso, ha una madre meravigliosa!
    Ce ne sono tantissime di storie così, purtroppo...
    Bella poesia.
  • Anonimo il 04/09/2013 16:28
    Una lirica malinconica che fa emozionare davvero. La scelta dei versi è perfetta. Complimenti.
  • Anonimo il 04/09/2013 15:19
    storia malinconica ma piena d'amore, sei passata dal quasi tragico allo stupendo ad ancora al malinconico... un susseguirsi d'emozioni... bella
  • Frederick il 04/09/2013 15:17
    Bellissima, molto toccante e profonda

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0