accedi   |   crea nuovo account

D'intenso e d'aurora

Lacrima nera d'attracco

Per la figura scura
di rimando

Che non son io
non m'appartiene

In quella forma accigliata
d'amaro scalo.


Sfrangio l'ordito
della luce del tramonto

Fodero il rorido
cenno delle lacrime
d'intenso e d'aurora
a ponente ad animarsi intristita.

 

3
1 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 15/11/2016 09:27
    apprezzata... complimenti.
  • Raffaele Arena il 05/09/2013 23:23
    Ricerca lessicale, sentimento triste, il passaggio verso una stagione difficile. Componimento molto profondo e piacevole a leggere.
  • Regina Ghiglietti il 05/09/2013 16:45
    Un netto distacco, un rifiuto netto di qualcosa che non ti appartiene e allo stesso tempo intenso l'impatto, la malinconia si sente in ogni parola e al finire del giorno non passa e ci si chiede se il prossimo giorno passerà... Molto bella e anche ben scritta, la chiusa mi piace particolarmente la tristezza può essere anche animata e non semplicemente una piatta apatia... Grazie per questo tuo bel componimento... Buona giornata
  • Rocco Michele LETTINI il 05/09/2013 15:58
    HO AMMIRATO L'AURORA DEL TUO QUOTIDIANO... STUPENDO POETAR...

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0