accedi   |   crea nuovo account

Non l'Apocalisse ma una triste agonia

Lo si chiama mare
Mediterraneo pieno
di acqua, flora e fauna
scogli e forse ancora coralli

che si domandano il perchè
così tanti apparati metalliferi
e non solo sopra le acque, sotto
e in volo.

Sottomarini squali, ad esempio
infestano con gorgogliio di bolle,
dove l'ossigeno già è al limite per viver nel fondale
e ulteriore anidride carbonica si diffonde.

E portaerei, contraerei
movimenti di droni, soldati
e stanze con bottoni per lanci
di missili pure nucleari.

Intanto al g 20 l'incontro dei due,
si tendon la mano, tesi e nervosi
ma in realtà non vanno incontro
tra di loro, ma a chi c'è alle loro spalle

per preparare la strategia di attacco
come due pistoleri, all'Ok Korral
pronti a spararsi l'uno con l'altro,
per lo sterminio assassino

e ingiustificato di popolazioni
che anche se tribali, sotto dittatori
stritolate, sono disorientate dal caldo
dalle epidemie, dall'assurda transumanza.

Ogni guerra non ha senso
e l'istinto dell'uomo è anche quello di uccidere.
Per non paralare delle conseguenze che questa azione
potrebbe avere sul già precario equilibrio ambientale di Gaia.

Mi par di capire che
non esiste una Apocalisse!

Ma, diavolo! Una lenta agonia!
Intrappolati in uno schema
nel quale ogni nostra mossa,
di dialgo, pace, colloqui, lettere
sia in scandaloso ritardo e non solo,
a livello globale, pare ininfluente!

 

2
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 07/09/2013 09:13
    UNA ESIMIA SIGNORA POESIA CHE DECANTA IL VERO CHE CI CIRCONDA NEL PROFONDO DE LO PIU' TOCCANTE VERSO...

4 commenti:

  • Caterina Russotti il 06/09/2013 22:45
    Povera terra l'uomo proprio non vuol dargli pace e la riduce ad una lenta agonia... Bella poesia che denuncia la noncuranza umana oltre al l'ignoranza visto che se la terra pian piano muore.. Noi moriremo con lei. Bravo i miei complimenti per questi bellissimi versi.
  • Anonimo il 06/09/2013 19:16
    una bellissima poesia che documenta in modo elegante e fedele quello che capita nella nostra epoca... sono quelle opere che dovrebbero essere assunte dagli editori che si occupano di antologie per gli studenti. Bravo.
  • Anonimo il 06/09/2013 17:36
    raf mi hai fatto venire i brividi... magistrale lirica... bacione
  • Vincenzo Capitanucci il 06/09/2013 14:56
    una lenta agonia... finché l'umanità non prenderà coscienza...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0