PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

I muri ( messaggio ad una Amica )

Vedi
il "bassin" di Arcachon
perla culla ed arca della mia infanzia
sarà destinato a diventare un lago o uno stagno

hanno costruito ville troppo vicino alle spiagge
difendendole con muri di cemento

sono molto forti le maree laggiù

a Cap Ferret
alcune ville sono già state portate via dalla furia di un mare che non vuole accettare limiti confini o restrizioni

le alte maree deponevano sabbia
ora invece urtandosi contro i muri

la portano via

si sta creando una grande isola di sabbia

la puoi vedere nelle foto

che con il passare degli anni
molti ma non troppi

chiuderanno il passaggio fra l'oceano ed il bacino

sarà la fine per la coltivazione delle ostriche
e non ci saranno più perle ma solo lacrime

vedi cosa fanno i muri ci rendono degli stagni

 

7
6 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 08/09/2013 19:11
    La Solitudine è la nostra ombra che non ci lascia mai... Smettiamo di erigere muri altissimi... Splendida Vincenzo sublime!!!
  • Anonimo il 08/09/2013 13:15
    Sono tanti i muri che ci vengono eretti contro, che a volte noi stessi costruiamo addosso ai nostri sogni. Fanno male... Ma dovrebbero anche insegnarci a costruire con più saggezza.
  • LIAN99 il 08/09/2013 10:05
    Bellissima, bellissima, bellissima. Lirica intensa e struggente, venata di malinconia ed amarezza per l'impotenza di fronte ad uno scempio che non si puó fermare. Ben descrive l'angoscia che ci opprime quando vediamo distrutto un luogo felice e sicuro della nostra infanzia, sia che si tratti di un luogo materiale che di un luogo mentale. Come spesso accade, il cambiamento non è sempre sintomo di evoluzione positiva e progresso.
  • Rocco Michele LETTINI il 08/09/2013 10:00
    CI AVEVI QUASI DISABITUATO A LE TUE INCANTEVOLI POESIE...

    vedi cosa fanno i muri ci rendono degli stagni...
    UNA FREDDA CHIUSA CHE EVIDENZIA L'INDIFFERENZA DI UN TERRENO SENZA PIU' AMORE...

6 commenti:

  • Anonimo il 08/09/2013 20:31
    Dico solo... che è stupenda Vincè...
  • loretta margherita citarei il 08/09/2013 18:04
    bella e significativa complimenti cap
  • karen tognini il 08/09/2013 14:45
    Con la tua grande sensibilitá hai tirato giú quei muri di inciviltá sempre piú presenti...
  • Anonimo il 08/09/2013 11:49
    una bellissima lirica ed una meravigliosa metafora... mai ergere muri...
  • Giancarlo Cerbo il 08/09/2013 11:41
    Bellissima, triste, coinvolgente con un contenuto che fa riflettere.
  • Anonimo il 08/09/2013 09:39
    è bellissima e triste... Vincè

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0