accedi   |   crea nuovo account

sconfitti in partenza

destinati alla perdizione dello spirito
navighiamo ciechi in un limbo
di autocommiserazione e tristezza
fatto del nostro stesso mordace sangue,
dalle salse lacrime piante invano
lungo il percorso da noi trascorso
invanamente verso un destino
che non abbracciamo,
timorosi dell'incognita celata
dietro ogni gesto compiuto nel quotidiano.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Giampaolo Angius il 01/03/2008 17:23
    Nulla da eccepire sul testo che descrive in modo sintetico ed analtico le tue senzazioni, e per questo io l'avrei composta in prima persona singolare, ma se mi è concesso io credo che ogniuno di noi sia artefice del proprio destino che almeno un po può, volendo, essere deviato. Ti rimando alla mia "poesia" - Speranza!! Speranza?? -. Ciao, serene 24 ore
  • laura cuppone il 02/09/2007 11:01
    nessuna speranza e nemmeno un minimo di intenzione alla speranza..
    molto triste.. irreversibile quasi..

    spero ti possa ricredere.. spero tu possa almeno sperare.
    ciao L

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0