PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ognuno a suo mondo

Una telefonata nata dal caso,
un caso circuìto dal battente bisogno d'ali
speciali bisogni,
quella specie di ali
che solo il circuito del circo quotidiano può mostrare,

io, normale spettatore equilibrista
vittima dell'illusionista
fan del trapezista
sulla stessa pista,

va il mio rispetto al sorriso di quel pagliaccio
con lacrima nel petto e straccio in mano
che semplici noi tutti, ognuno a suo mondo afferiamo.

 

0
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 09/09/2013 11:38
    Poesia capolavoro. Dove la maestria del sentimento contenuto si intreccia con la metafora e lo stile originale. Piaciuta un mondo!!!!

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0