username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Gli occhi della morte

Oggi il sole ha gli occhi della morte.
La tristezza è un pugnale che uccide.
E quegli sguardi vuoti
Nascondono il volto di chi ha voluto
Cambiar il giorno, ... questo giorno.
Le lacrime non han modo d'esistere
Se si pensa che nessun di noi torna indietro.
Questo mondo è come non ce l'aspettavamo.
E nessuno ha il coraggio di tornar indietro.
Chi è morto resta un morto,
Vive meglio da morto...!

 

l'autore Centrone Stefano ha riportato queste note sull'opera

Anno di stesura, 10/09/2013


2
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 11/09/2013 00:12
    UN GIORNO MALINCONICO CHE ANCHE IL SOLE LO DIMOSTRA NEL SUO CEREO VOLTO... PROFONDO VERSICOLATO...
  • silvia leuzzi il 10/09/2013 21:41
    molto intensa e drammatica, ben costruita. Esprime bene quella sensazione di terribile disfattismo interiore. Ciao amico

3 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 24/09/2013 06:26
    Complimenti per questa poesia ben scritta.
    Molto intensi i versi che evidenziano quasi un malumore interiore, un rancore che brucia.
    Bella!
  • Centrone Stefano il 17/09/2013 20:57
    Grazie mille per i vostri commenti.
  • Anonimo il 14/09/2013 16:12
    beh sì, una poesia che fa riflettere assai... un saluto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0