PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Metamorfosi di un masso di montagna

( I sassaioli di Motta Visconti)


Sfiora l'azzurr'onda del Ticino
con fruscio i bianchi sassi agitan
i sassaioli lunghi forconi svelti
nell'acqua dagli agili fragili barcè
e i levigati ciottoli frammenti
di un informe masso lassù nel fiume
dal monte rotolato rotto poi
spezzato da salti e lavorio delle acque
dopo tempi e stagioni sconosciute
qui trovan fine all'affannosa corsa
fermati imprigionati da rebbi rugginosi
poi con ulterior fatica a forza a riva
portati in cumuli slanciati alti bianco
lucenti monticelli lì ammassati portati
quale ultimo viaggio da qui molto lontano
in fornaci ardenti di antiche vetrerie
ecco dan vita e forma a familiari oggetti
di scintillante trasparente sottil vetro.

 

0
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 12/09/2013 12:30
    Natura e mente umana, in fertile simbiosi, narrate dalla tua amica, sensibile poesia...

3 commenti:

  • loretta margherita citarei il 12/09/2013 13:25
    sempre un bel poetare il tuo
  • salvo ragonesi il 12/09/2013 11:12
    osservare attentamente la natura e metterla in poesia questo è anche un miracolo. molto bravociao. salvo
  • Caterina Russotti il 12/09/2013 09:55
    Come raccontare attraverso una bella poesia che la natura vien trasformata in beltà dall'uomo.. In un mestiere antico. Complimenti per i versi.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0