accedi   |   crea nuovo account

La vita che non conosci

Che ne sai
di quello che non ho mai fatto
di quelle corse da perdere il fiato
di quella valigia sempre chiusa
di quella lettera un po' confusa
e della voglia di andar via,
della paura e della nostalgia...
che ne sai?
Che ne sai
del tintinnio di pioggia caduta sopra il tetto
delle parole scritte sopra il vetro
udite nel vuoto di un silenzio
e dei profumi di fiori appena raccolti
nei pensieri distolti
dalle aurore
che nascono tra l'azzurro e il sole.
Che ne sai
degli oceani separati
troppo lunghi maltrattati
che si uniscono all'orizzonte
con l'oriente e l'occidente
e delle tracce lasciate
d'una poesia mai scritta
un po' per pigrizia
che tocca l'anima
in un pendio sussurrato d'amore
sulla strada sassata e sabbiosa
che attraversa il mondo
in un cammino claudicante
che oscura la luna
in un cielo
che piove inchiostro nero
e scoprire che tutto può sparire in un baleno.
Che ne sai...
... eppure t'ho tanto amato.

 

5
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 17/09/2013 10:34
    poesia molto bella, un urlo a chi hai dato (e stai dando?) tanto amore... davvero complimenti
  • Rocco Michele LETTINI il 13/09/2013 23:48
    Mi ritornavano le note dell'omonima canzone di Riccardo Fogli...
    Una sequela firmata lasciata dai più puri sentimenti... LA MIA LODE GIULIA...

2 commenti:

  • Anonimo il 14/09/2013 08:18
    vero molte volte nonostante l'amore non si riesce più di tanto ad entrare nela vita di una persona... solo l'amore che va oltre riesce ad unire due anime in una sola... belle metafore lirica stupenda...
  • Caterina Russotti il 13/09/2013 15:19
    Bella e toccante poesie di un amore perduto. Profonda e suggestiva.