accedi   |   crea nuovo account

Credibilità

Urla il popolo stanco
la cui fiducia è stata tradita.

Lo urla l'operaio, il manager, il commerciante,
l'agricoltore, l'insegnante, lo studente, il disoccupato,
e chiunque ha un minimo di dignità.

Credibilità ...

Patrimonio ormai screditato e usurpato
dalla classe politica corretta,
in corsa verso il potere.

Credibilità ...

Parola al vento,
legata ad un filo di un palloncino
ormai sgonfio,
caduto sopra i rami di un albero spoglio.

Mentre un popolo lasciato a se stesso,
vaga abbandonato con sguardi smarriti
rivolti al Quirinale.

Credibilità ...

E pensare che abbiamo riposto la nostra fiducia
a persone che credevamo credibili, responsabili,
che avevano un compito ben preciso...
risollevare l'amata Italia.

Quanta delusione nel comprendere che
lottano solamente per salvare colui che furbescamente
ha sottratto denaro per amor suo,
facendola "franca".

Mentre la gente viene denudata dei pochi averi
sudati con anni di sacrifici.

E l'Italia intanto sprofonda
portandosi con se,
i sogni di un popolo intero.

Credibilità ...

 

1
5 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 14/09/2013 18:52
    Un legittimo sfogo sulla CREDIBILITA' di alcuni personaggi politici che hanno inquinato l'Italia, con vane promesse ed illusorie soluzioni per il benessere comune. Pensieri molto condivisi; applausi all'autrice.
  • Don Pompeo Mongiello il 14/09/2013 17:46
    Un serto floreale per questa tua veramente eccezionale.
  • Auro Lezzi il 14/09/2013 06:56
    E pensare che era la speranza l'ultima a morire...
  • Rocco Michele LETTINI il 13/09/2013 22:55
    E CHI CI CREDE PIU' ALLA CREDIBILITA' DI RIEMERGERE... UNA PAROLA CHE ESALTA IL TUO ACUTO GRIDO CHE SI DISPERDETA' COME TUTTO IL NOSTRO GRIDARE NELL'IMMENSO CIELO...
  • loretta margherita citarei il 13/09/2013 18:22
    siamo colle pezze al sedere, poesia condivisa, il mio plauso

5 commenti:

  • Caterina Russotti il 14/09/2013 08:51
    Comprendo quello che dici e Ellebi, quello che mi dà fastidio è che si stanno preoccupando delle sorti di una sola persona invece dell'Italia intera. Il mio sfogo è questo.. In altri paesi... Quella persona sarebbe già fuori. e forse i politici avrebbero più tempo per fare il loro dovere dando risposte concrete in chi ha riposto per l'ennesima volta la fiducia in loro.
  • Ellebi il 14/09/2013 00:33
    Tutti gridano che l'Italia è allo sbando, e c'è della verità in questo, ma tutti danno la colpa di questa situazione a quelli che stanno dall'altra parte. A mio avviso qualcosa non torna, comunque ben congegnata poesia. Un saluto.
  • Giulia Gabbia il 13/09/2013 23:27
    È un Italia che va sempre più al declino.. un ITALIA violentata e derubata dai mafiosi e politici... brava molto bella
  • pasquale radatti il 13/09/2013 17:16
    Un'Italia allo sbando questa che descrivi in bellissimi versi. Hai ragione perfettamente...
  • Anonimo il 13/09/2013 17:08
    Sfogo più che sentito e condiviso Caterina. Povera Italia, in mano a questa gente...
    Bravissima.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0