PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Posa

Recalcitrante guardo l'ordigno
Assemblato per le buone occasioni
Sapendo cosa significhi l'innesco
Gli ultimi dubbi carezzo come topi

Piazzerò l'escamotage
Innocenza attraente
Profumata morte
Gustoso veleno

E quei sensi confusi
Abbracceranno la polvere
Quando l'esclusiva detonazione
Sorriderà con un lampo

Assunta l'ultima posa
Affidata al mio benestare
Vedrò perdersi nel tempo
La creatura e il suo reattore

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • laura cuppone il 25/09/2013 07:27
    Augu...
    Non si gioca con i sentimenti altrui... MAI!
    Mi succede di veder piazzare bombe, ben nascoste, per il solo gusto di veder saltare in aria qualcuno e dire a se stessi...'è morto per me!'
    ...
    Questi ordigni sono letali perché qualcuno illude qualcun'altro per puro egoismo.
    Succede in ogni rapporto umano, Amicale, d'amore, filiale, di sesso...
    Ma anche io, che credo di vestire i panni del cronista occasionale, forse, sicuramente, volontariamente o no, avrò fatto fuori qualcuno... nella mia vita.

    Ciao Amicovero!
    Lau
  • augusto villa il 24/09/2013 18:00
    Scritta molto bene... ma non son sicuro di averla interpretata nel modo giusto...
    ---------------

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0