PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

A te Coccola

Ho trovato le orme
camminando tra i boschi
fra aghi di pino
e foglie cadute,
a volte eran leggere
a volte decise,
mi son messo in ginocchio
a contemplarne la forma,
ho pensato ad un cerbiatto
spaventato dalle aquile.
Tra pini maestosi e raggi di sole
le orme avanzavano in stretti passaggi.
Gocce di umidità colpite dal sole
costruivano ponti d’arcobaleno.
E le orme continuano.
Continuo a seguire questi segni
sulla terra,
cammino sui ponti fatti di luce,
lo zaino mi pesa, è tutto in disordine,
come i miei pensieri sparsi in mille frammenti.
Il sole cala, l’ombra si scurisce,
ma i segni sulla terra si fanno più evidenti.
Sento i falchi gridare,
vedo un gufo, uno scoiattolo
ed immerso nei pensieri
ed alla bellezza del bosco
una figura ad un tratto
si erge sopra il mio mondo.
Son finite le orme, sono arrivato.
D’un tratto tutto è in ordine
Come un puzzle finito.

Grazie Coccola
Grazie compagna del mio cammino.

 

1
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • IGNAZIO AMICO il 02/12/2007 22:59
    Una ricerca faticosa e difficile per arrivare alla meta agognata che ti rapisce il cuore. Poesia molto bella sotto ogni aspetto: immagini, descrizioni, tono, stile. Piaciuta molto. Bravo Michelangelo.
  • Anonimo il 17/10/2007 23:14
    Mi piace molto questa tua dedica, perchè la misceli alla natura, poi il pezzo finale è l'arrivo:ora tutto è in ordine come un puzzle finito.
    Trovato la tua compagna di vita, tutti quei pensieri sparsi si sono ricomposti.
    Ciao Michelangelo.
    Angelica
  • Michelangelo Cervellera il 29/09/2007 23:50
    Questa volta no, gigi, nonostante io ami infinitamente la mia cagnaccia, questa ode è dedicata a quella che è diventata la mia compagna, Patrizia.
  • luigi deluca il 29/09/2007 21:32
    è una dedica alla femmina di lupo che si vede nella tua homepage? Io ho un derivato Labrador che è più di un fratello, forse per questo motivo ho dato questa interpretazione alla tua ode, ho sbagliato? gigi
  • Alfredo B il 19/09/2007 14:50
    scorrevole ed amena. in più
    "... come un puzzle finito..." nella sua apparente insonorità racchiude una quantità di connotazioni orientaleggianti stupende... grande
  • Riccardo Brumana il 02/09/2007 22:08
    gradevole

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0